QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

MUMC+ avvia la teleassistenza con la stimolazione cerebrale profonda

È ora possibile supervisionare a distanza il trattamento con stimolazione cerebrale profonda (DBS) per i pazienti con, ad esempio, morbo di Parkinson o tremore idiopatico. Maastricht UMC+ è il primo ospedale olandese a renderlo possibile.

Il modo in cui gli elettrodi trasmettono i segnali è molto simile. Pertanto il sistema DBS viene creato in ospedale utilizzando test approfonditi. Ma anche dopo il ricovero, dovrebbero essere effettuati aggiustamenti regolari per reprimere meglio i reclami o per risolvere i problemi.

Il produttore di apparecchiature DBS Abbott ha sviluppato una nuova tecnologia: NeuroSphere Virtual Clinic. Dopo che il paziente è stato ampiamente preparato in ospedale ea casa, il medico può connettersi al neurostimolatore tramite questa app sicura, apportando così eventuali modifiche alle impostazioni del sistema DBS.

Il paziente deve sempre dare la preventiva autorizzazione tramite l’app. Il paziente può anche regolare personalmente le impostazioni del neurostimolatore, entro i limiti fissati dal medico. Il primo paziente è iniziato nel febbraio 2022 e questa assistenza a distanza è stata recentemente istituita per altri otto pazienti.

fonte:

MUMC +

READ  Esami su larga scala possono prevenire le chiusure scolastiche nel nuovo anno scolastico