QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Muore il compositore Philip Busmans Standard

Il compositore Philip Bosemans è morto domenica dopo una breve malattia. Lo ha riferito lunedì il teatro dell’opera De Munt. Boesmans è il compositore residente lì dal 1985. “Il suo contributo artistico all’opera contemporanea è inestimabile”, afferma l’osservatore Peter de Calloway.

“Vogliamo che Philip sia ricordato per la sua umanità, il suo grande senso dell’umorismo e la sua generosità”, afferma de Calloy. Ha servito come cassa di risonanza per tre direttori Munt successivi, e ha fornito un feedback costruttivo sulla nostra programmazione casalinga, per la quale ha ripetutamente avanzato suggerimenti originali. Ha contato la sua opinione, come amico e professionista, e ci mancherà moltissimo.

Boesmans è nato a Tongeren nel 1936. Ha studiato pianoforte al Conservatorio di Liegi, ma si è concentrato sulla composizione. Ha lavorato come produttore per RTBF, in particolare il programma Troisième (ora Musiq’3): la prima stazione radiofonica classica nel Belgio francofono. Nel 1983 realizzato con La Passione di GillesIl suo primo titolo all’opera de Monts. Nel 1985 ha iniziato a lavorare come compositore musicale.

Dapprima con il regista Gerard Mortier, poi con Bernard Foukraul e infine con de Calloy, ha eseguito diverse opere. Boesmans era ancora attivo come autore. Con il regista e sceneggiatore Richard Brunel che ha dato gli ultimi ritocchi Sulla pulizia del bambino, una commedia ispirata alla farsa di George Video, che sarà presentata in anteprima al De Munt a dicembre. Boesmans ha anche composto musica da camera e opere sinfoniche. I suoi lavori sono stati premiati, tra gli altri, dal Prix Italia per “Upon La-Mi” (1971) e dal Prix Honegger (2000).

De Munt augura tanta forza ai parenti dei Boesman. Sembra che “De Munt lo onorerà tranquillamente con la musica”.

READ  Pesante sulla copertina di Vogue, nessuno lo fa meglio di Rihanna