QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Muore l’imprenditore Ludo Van Thillo (91): il padre di Christian Van Thillo, CEO di DPG Media, ha ampliato la casa editrice negli anni ’80 (entroterra)

sbuffare

Ludo van Thielo, presidente onorario di dpg media e padre dell’attuale CEO Christian van Thielo, è morto. Lo affermano il consiglio di amministrazione e il management della media company. L’uomo d’affari di Anversa ha compiuto 91 anni ed è morto nella sua casa di Hof.

La casa editrice della famiglia Van Thillo è stata ampliata alla fine degli anni ’80 sotto la guida di Ludo Van Thillo. Dagli anni ’70 pubblicano le riviste Dag Alles e Joepie con il nome Sparta, poi Magnet Magazines. Nel 1987 la famiglia acquistò i due terzi delle azioni di Uitgeverij Hoste, proprietaria del quotidiano Het Laatste Nieuws. Nello stesso anno, Ludo Van Thillo ha deciso di investire in Flemish Television con altri otto azionisti. Il primo canale televisivo commerciale fiammingo VTM vide la luce due anni dopo, nel febbraio 1989.

Leggi anche. Una conquista di Christian Van Thilo, lo spettatore, lettore e ascoltatore più perspicace del Belgio

Nel 1989, suo figlio Christian – 28 anni – ha assunto la carica di amministratore delegato. Quell’anno la società acquistò anche l’editore del quotidiano fiammingo De Nieuwe Morgen, diventando così un secondo proprietario del giornale, la mattina. Nel 1990 la famiglia Van Thillo ha assunto la piena proprietà delle azioni di Uitgeverij Hoste e la società ha continuato con il nome De Persgroep, che ora conosciamo come DPG Media.

Cristiano Fantello © BELGA

seconda guerra mondiale

La storia della famiglia Antwerp Van Thilo iniziò nel 1948, quando Cyrill van Thilo – noto anche come Bill – apparve sui media. Dopo la seconda guerra mondiale, la tipografia Patria ad Anversa era per metà in rovina, ma Bell non si fece scoraggiare. Divise la Patria nella Tipografia Astra e nella Casa editrice Sparta.

Dagli anni ’60, i figli di Bell hanno gradualmente preso il sopravvento. Il figlio maggiore e minore, Ludo e Joris, si sono concentrati sulle attività dei media. Hanno posato i primi elementi costitutivi di una grande azienda di media nel 1978. Da allora, la famiglia è stata una presenza costante nella scena mediatica fiamminga.

Ludo van Thielo ©rr

READ  FTC indaga sulla politica sulla privacy e sulla sicurezza di Twitter dopo l'acquisizione di Elon Musk - Professionista IT - Notizie