QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

N-VA vuole che la regione fiamminga abbia giurisdizione sull’aeroporto di Bruxelles | l’interno

L’aeroporto di Zaventem, l’aeroporto di Bruxelles, è sotto la giurisdizione del governo federale e il partito N-VA vuole sbarazzarsene. Questo è ciò che i rappresentanti della N-VA Theo Franken, Sander Lounis e Bert Walants hanno affermato giovedì durante una conferenza stampa in una delle sedi degli osservatori a Steenokkerzeel. I tre vogliono che la regione fiamminga prenda il controllo.

N-VA afferma che la regionalizzazione dell’aeroporto di Zaventem garantirà una politica più efficiente. Il partito pensa, ad esempio, alla politica sulla mobilità e sull’occupazione: temi in cui oggi ci sono grandi sfide per l’aeroporto.

“Rendendo l’aeroporto fiammingo, sarà possibile lavorare in modo efficiente sulla rivitalizzazione, occupando posti vacanti e lavori pubblici”, afferma Sander Lunis. Possiamo immediatamente testare qualsiasi decisione aeroportuale rispetto alle esigenze e alle preoccupazioni della zona. Non possiamo più accettare che sia il governo federale a determinare e che le Fiandre ne paghino il prezzo”.

La parte sottolinea che altri aeroporti in territorio fiammingo, come Anversa o Ostenda, sono sotto la giurisdizione dello Stato delle Fiandre.

Secondo il partito, non c’è bisogno di modificare la costituzione per cambiare. Sarà sufficiente una maggioranza privata, con una maggioranza all’interno dei gruppi linguistici e una maggioranza di due terzi nel totale. L’iter parlamentare sulla normativa potrebbe partire da settembre.

In primo luogo, N-VA sta cercando i liberali per convincerli a unirsi alla storia. Anche il Flemish Green Corner e il CD&V Vlaams-Brabant affermano che l’idea è interessata.