QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Niels Merckx ha chiuso dodicesimo alla Coppa del Mondo Gran Fondo in Italia, ma nel 2023 opterà per le regionali: “Il mio conto in banca è stato appena rapinato” (Tilde-Winge)

Ciclismo

Niels Merckx sognava un posto tra i primi quindici ed è riuscito nel suo obiettivo. © Matthias Thijssen

Ala inclinata

Niels Merckx (28) è arrivato dodicesimo nella Coppa del Mondo Gran Fondo a Trento, in Italia, domenica. Di conseguenza, voleva firmare in anticipo, anche se considerazioni finanziarie gli avrebbero richiesto di ridurre le sue attività sul campo l’anno prossimo.

Ief Vertommen

“Potresti definire il lavoro in Italia molto difficile”, dice Mercks. “C’era molta qualità nel campo dei partecipanti e ci sono stati dati più di 145 chilometri con 4.000 altimetri. La gara si è trasformata in una vera battaglia di usura. Lo starter consisteva in una salita di 22 chilometri. A 5 chilometri dal in alto, ho lasciato guidare il primo gruppo e ho scelto il mio ritmo. In discesa sono riuscito a ricongiungermi al mio carro, ma nella salita successiva ero di nuovo nel secondo gruppo. Tre corridori sono riusciti a sfuggire a questo nell’ultima salita, e loro lottavano tra loro per il nono posto. Peccato, perché ero a cento metri di distanza per partecipare a quel dibattito. Tuttavia, sono soddisfatto. .Avrei firmato con entrambe le mani se prima mi avessero detto che sarei stato in dodicesimo. Essere tra i primi quindici mi sembrava un sogno prima di iniziare.

Merckx lavorerà di più durante l’evento di tre giorni nella Foresta Nera il prossimo fine settimana, dopodiché chiuderà i libri per la stagione. “Nel 2022 ero al via di una dozzina di Granfonto, ma dal punto di vista finanziario quel numero non è più accettabile. Il mio conto in banca è appena stato rapinato. Il prossimo anno correrò meno Granfonto e più gare su strada regionali. Con in mente, entrerò a far parte del VP Advisory Board di Patrick Semples.” .Entrambe le parti hanno voluto lavorare insieme per un po’ di tempo e ora i pezzi del puzzle sono caduti insieme. Naturalmente, è anche sponsor di Sander Alerts, un cieco con il quale ho partecipato a gare ciclistiche.

READ  L'Italia vince il Mondiale a Varsavia