QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

No, i focolai di microcefalia brasiliana non sono stati causati dal vaccino

Questo fact check è stato effettuato sulla base delle informazioni disponibili alla data di pubblicazione. Leggi di più su come lavoriamo qui.

Si sta diffondendo online l’affermazione che l’epidemia di microcefalia brasiliana, avvenuta nel 2015, sia stata causata da un vaccino contro la pertosse, il tetano e la difterite. questo non è vero. La ricerca scientifica ha dimostrato che il virus Zika, trasmesso da zanzare infette, era la fonte dell’epidemia.

Il 20 novembre Posta Un utente di Twitter ha pubblicato una foto di un uomo che tiene in braccio un bambino con la testa piccola. Nell’immagine si legge il seguente testo: “Brasile: nel giro di pochi mesi sono nati più di 3.000 bambini con microcefalia, senza alcuna prova scientifica, il governo ha ipotizzato che la malattia fosse causata dal “virus Zika”. hanno ora rivelato che la vera causa della malattia è la tossicità del vaccino obbligatorio dTPa, che è stato somministrato alle donne incinte l’anno prima.I vaccini sono stati finanziati dalla Bill & Melinda Gates Foundation”, si legge (quaggiù Archiviato).

immagine dello schermo

Anche l’immagine sta circolando Facebook e via Canali Telegram in olandese (quaggiù E il quaggiù Archiviato).

microcefalia; È un disturbo neurologico congenito, in cui il cervello non si sviluppa correttamente. Di conseguenza, anche il cranio rimane più piccolo del normale. Nel 2015, centinaia di bambini sono nati con microcefalia nello stato brasiliano nord-orientale di Pernambuco. Gli scienziati inizialmente stavano indovinando perché, ma la ricerca lo ha dimostrato Zik virus È stata la causa dell’epidemia. Il virus può causare quella che viene chiamata “febbre da Zika”. I sintomi sono generalmente lievi, ma se una donna incinta contrae il virus, le conseguenze possono essere più gravi, inclusa la microcefalia. Il virus prende il nome dalla foresta tropicale di Zika in Uganda, dove ha avuto origine il virus.

Secondo il post di Facebook, l’epidemia non è stata causata dal virus Zika ma da esso Vaccino dTPaChe protegge da tetano, difterite e pertosse. Il vaccino è utilizzato anche in Belgio. Lui lei Agenzia per la cura e la salute Si raccomanda di iniziare la vaccinazione quando i bambini hanno otto settimane. Quindi ricevono una vaccinazione di richiamo quando hanno 15 mesi e un’altra quando ne hanno cinque o sei. Anche il vaccino dTPa viene somministrato di nuovo all’età di 14 anni, e poi di nuovo in età adulta. Inoltre, l’agenzia raccomanda un’iniezione di richiamo per le donne tra le 24 e le 32 settimane di età gestazionale.

Il vaccino dTPa è stato la causa principale dell’epidemia di microcefalia brasiliana del 2015?

Chiamiamo l’internista Stephen van den Broecke, specializzato in malattie infettive presso l’Istituto di medicina tropicale. Van Den Broucke: Gli scienziati hanno svolto molte ricerche epidemiologiche sulla causa delle epidemie di microcefalia nel Pernambuco. Gli scienziati hanno scoperto che la principale epidemia di Zika si è verificata pochi mesi fa. Anche il virus della dengue era un sospetto, ma il numero di infezioni da dengue era piuttosto basso.

“L’associazione con il vaccino dTPa è stata studiata, così come l’associazione con altre tossine”, afferma Van Den Broucke. Ma la ricerca scientifica pubblicata nel 2017 sulla rivista scientifica bisturiChiaro: l’unico nesso causale che è stato trovato è il virus Zika.

Leggiamo anche che nella conclusione dello studio: L’associazione tra microcefalia e infezione da virus Zika congenita è stata confermata. Forniamo prove di una mancanza di influenza di altri potenziali fattori, come l’esposizione al berproxifene o ai vaccini (…) durante la gravidanza. Confermiamo quindi i risultati del Pernambuco Environmental Study of Piproxifen e precedenti studi sulla sicurezza della somministrazione del vaccino dTPa durante la gravidanza.

Schermata di Lancetta

Fondazione Bill & Melinda Gates

La foto indica anche che la Bill & Melinda Gates Foundation ha finanziato i vaccini dTPa. Anche questo non è vero. La Fondazione ha già condotto ricerche sui vaccini contro difterite E il tetano E finanziando la ricerca sull’impatto di esso Vaccino dTPa Sulle donne incinte, ma non in Brasile. Un portavoce della fondazione lo ha confermato all’Australian News Agency Scimmia.

Non è un caso che l’immagine di Facebook citi la Bill & Melinda Gates Foundation. Principalmente è Gates mirare Teorici della cospirazione. Knack ha anche scritto diversi fact check (vedi quaggiù E il quaggiù) su Gates.

conclusione

Si sta diffondendo online l’affermazione che l’epidemia di microcefalia brasiliana, avvenuta nel 2015, sia stata causata da un vaccino contro la pertosse, il tetano e la difterite. questo non è vero. La ricerca scientifica ha dimostrato che il virus Zika, trasmesso da zanzare infette, era la fonte dell’epidemia. Stimiamo quindi che l’epidemia di microcefalia in Brasile sia stata causata dal vaccino dTPa Falso.

Riscaldamento climatico

Il virus Zika è diffuso principalmente dalla zanzara dengue (Aedis Aegypti). “La zanzara è un vettore molto efficiente di vari virus tropicali, come la febbre gialla, la dengue e Zika”, afferma Stephen van den Broecke (The Tropical Institute). La zanzara dengue si trova principalmente ai tropici.

La zanzara tigre asiatica può anche trasmettere virus tropicali come la febbre gialla e la febbre dengue. Questa zanzara si trova anche nei climi temperati. “La zanzara tigre asiatica è già stata trovata nel nostro paese, anche se priva di virus”, afferma Van den Broecke. Un campione del virus è stato trovato negli Stati Uniti e nell’Europa meridionale. Se il clima continua a riscaldarsi, è molto probabile che la zanzara si diffonda maggiormente nelle regioni temperate.

Van den Broecke afferma che il timore che i virus tropicali alla fine prendano piede in Europa è reale. Non è impossibile trovare improvvisamente una zanzara nella nostra zona infettata da febbre gialla o dengue, per esempio. È uno sviluppo che dobbiamo osservare.

Fonti

Nell’articolo troverete i link a tutte le fonti utilizzate.

Inoltre, le seguenti persone sono state contattate per verificare questa notizia:

Intervista telefonica con Stephen van den Broecke il 25 novembre 2022.

Tutte le fonti sono state consultate l’ultima volta il 30 novembre 2022.

READ  Anfia mette in ospedale degli intestini gonfiabili giganti