QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Non il Belgio, ma la Norvegia ottiene un biglietto diretto per i Mondiali: Flame perde 0-1 | fiamma rossa

Il calcio femminile belga non è riuscito a vincere stasera per 4 gol sulla Norvegia. Ciò avrebbe dato loro un biglietto diretto per la Coppa del Mondo. Ma la fiamma rossa non ha messo fine alle occasioni a Leuven e ha inghiottito il gol norvegese nel primo riposo: 0-1. Ora questo deve essere fatto saltando i jack.

Il controllo del fuoco non si registra

Non dovrebbe essere per le fiamme rosse.

Tuttavia, le condizioni erano buone: l’immagine della nazionale norvegese è stata influenzata dall’Europeo, e Den Drive a Leuven è stato riempito con un numero record di tifosi belgi.

Anche se senza Cayman (che soffre di uno stiramento) e De Kinney (problema alla caviglia), segnare sarebbe stato impossibile. Eppure avevano tutto il diritto di farlo.

Soprattutto nel primo tempo quando le fiamme rosse non riuscivano a sfruttare il dominio. Il tiro di Eurling è stato bloccato, il tiro di Dhont ha mancato la convinzione e il tiro di Biesmans è andato oltre il bersaglio.

La squadra del fuoriclasse norvegese ha dovuto sopportare la partita e non poteva che essere pericolosa grazie agli errori di Red Flames.

Ad esempio, Deloose ha perso la palla a Maanum nella mezz’ora, che ha affrontato Evrard frontalmente. Evrard ha comunque dimostrato di essere in forma per l’Europeo e ha salvato molto bene. Ada Hegerberg era pericolosa solo con i suoi tiri lunghi, sebbene i suoi mirini fossero diretti verso l’alto.

Poco prima dell’intervallo né Minart né Vanhevermaet sono riusciti a portare i compagni in vantaggio.

Le donne belghe hanno dovuto affrontare un problema: la registrazione.

Coprire il naso

Anche le donne belghe sono uscite dagli spogliatoi ancora più taglienti. Volevano segnare così tanto che le cose sono diventate ancora più difficili. Ad esempio, Tessiak flirta con il suo secondo cartellino giallo.

Quello che i belgi non hanno fatto, lo hanno fatto i norvegesi e ancora per errore di una fiamma: ha passato il pallone insaccato ai piedi di Hansen e il difensore ha colpito duramente la palla superando un disperato Evard.

0-1, doccia fredda dalla quale le nostre belghe non si sono più riprese. Anche se ci hanno provato, specialmente attraverso gli Eurling. Ma i suoi sforzi sono sempre stati al contrario.

L’allenatore della nazionale Cernells ha cambiato completamente rotta con tre nuove forze quindici minuti prima della fine della partita. Bella mossa, perché tutti e tre si sono rivelati pericolosi. Wijnants con il cross, Van Kerkhoven di testa e Vanmechelen sulla ribattuta.

Tuttavia, la registrazione è rimasta il problema più grande. Anche poco prima della fine, Van Kerkhoven non è riuscito a passare la palla oltre la linea di porta. Il curriculum di Janssens è esploso oltre la traversa.

La nostra nazionale di calcio non si è mai avvicinata a nessun obiettivo. E se non riesci a segnare, non puoi assolutamente vincere.

La Norvegia sta facendo e si assicura la Coppa del Mondo 2023 in Australia e Nuova Zelanda. Il Belgio dovrà aspettare per vedere se può avere una possibilità di ottenere il suo ambito biglietto per la Coppa del Mondo scavalcando. Una cosa è certa: contro l’Armenia martedì prossimo dovranno segnare.

La marcatrice Hansen salta tra le braccia dei suoi compagni di squadra.

La Norvegia si è tolta la maglia per celebrare la qualificazione ai Mondiali.

“La fortuna non è stata dalla nostra parte”

  • Tessa Walert: “Frustrante, perché eravamo dominanti contro la Norvegia. Sono venuti qui terrorizzati. Ma se non riesci a segnare ea coprirti il ​​naso, è un peccato. La fortuna non è stata dalla nostra parte. Il prossimo passo per noi è finire la partita contro le big. Ma penso che riusciremo a far male a molte squadre”.
  • Marie Minart: “Non mi aspettavo che i norvegesi allungassero il tempo nel primo tempo. Tuttavia abbiamo avuto abbastanza occasioni per segnare. Quando ho ricevuto la palla, non mi aspettavo che qualcuno mi colpisse alla schiena per così poco tempo. È stato troppo forte sul campo per poter comunicare correttamente.
  • Il Ct della Nazionale Yves Cernells: “Mentalmente fa male perché non meritiamo davvero di perdere. Ma anche il fatto di poterlo dire è positivo. Sono contento delle possibilità che abbiamo potuto sfruttare contro una squadra forte come la Norvegia. Il fatto che la Norvegia giocato in modo molto difensivo, per noi è un complimento”.
READ  Super Bowl: Los Angeles Rams - Cincinnati Bengals. cosa vuoi sapere? † Calcio