QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Nonostante l’invasione russa dell’Ucraina: entrambi i paesi sono i benvenuti all’Eurovision Song Contest | Guerra tra Ucraina e Russia

Concorso di CanzoniLe tensioni tra Russia e Ucraina finora non hanno avuto conseguenze per l’Eurovision Song Contest. Entrambi i paesi sono ancora i benvenuti alla 66a edizione di Torino. “Siamo un evento culturale non politico che unisce le nazioni”, ha affermato l’organizzazione. “Attualmente stiamo pianificando di accogliere artisti di entrambi i paesi”.




La European Broadcasting Union attualmente non intende escludere la Russia. “L’Eurovision Song Contest è un evento culturale non politico che unisce i paesi e celebra la diversità attraverso la musica”, ha detto all’ANP un portavoce della European Broadcasting Union (EBU, l’organizzatore generale del concorso). “Attualmente stiamo pianificando di accogliere artisti di entrambi i paesi”.

Era chiaro anche a Rotterdam l’anno scorso che l’organizzazione si stava concentrando sul lato apolitico. Poi c’è stato un disturbo ‘Liberarmi’Aden Yen, numero d’iscrizione israeliano. A causa – all’epoca – della situazione altamente instabile tra Israele e Palestina, le richieste di espulsione della squadra israeliana aumentarono con il progredire della partita. Non è successo e le difficili domande che sono state poste a Eden durante i momenti della stampa sono state abilmente bloccate dai sensitivi. “Ci sono altri posti dove puoi fare politica, ma non nell’Eurovision Song Contest”, ha spiegato Jean-Philippe de Tender, il ‘direttore dei media’ dell’Unione europea di radiodiffusione.

Eden Allen durante l’Eurovision Song Contest nel 2021. © Agenzia per la protezione dell’ambiente

polveriera politica

Quindi non c’è politica. Tuttavia, questa non è la prima volta che le tensioni tra Russia e Ucraina si sono infiltrate nell’Eurovision Song Contest. Ad esempio, le delegazioni russa e ucraina non soggiornano deliberatamente negli stessi hotel e il conflitto ha preso il sopravvento in diverse occasioni negli ultimi anni. A partire dal 2016, quando Jamala ha vinto con l’Ucraina “1944”† Una vittoria controversa, perché la canzone parla della deportazione di circa 200.000 tartari di Crimea nel 1944. Ciò avvenne sotto il governo di Joseph Stalin, allora dittatore dell’Unione Sovietica.

Nel 2017, la Russia ha ritirato la sua partecipazione dopo che l’Ucraina ospitante ha negato l’accesso alla sua cantante, Julia Samoilova. Il risultato di esibirsi in Crimea. La penisola fa parte dell’Ucraina dal 1954, ma è stata annessa alla Russia nel 2014. Una mossa illegale secondo la comunità internazionale ha causato molta costernazione e l’esclusione di Samoilova. Di conseguenza, la European Broadcasting Union ha deciso di vietare la pubblicità politica durante il concorso musicale Now.

soffocare

Nel 2018 entrambi i paesi hanno recitato durante l’edizione di Lisbona. Melvin ha assunto l’incarico per l’Ucraina, Giulia Samoilova Ho fatto lo stesso per la Russia. L’Ucraina è arrivata in finale, la Russia no. Alla fine ha vinto l’israeliana Nita, dopo di che la canzone del circo è andata a Tel Aviv nel 2019. Quell’anno le cose sono peggiorate da parte ucraina, perché il candidato troppo liquido Non voleva più partecipare. Era arrabbiata perché la Radio nazionale ucraina voleva che firmasse un “contratto soffocante”. Ad esempio, alla pop star non è stato più permesso di interferire in politica ed è stato anche vietato esibirsi in Russia. La decisione di Murov ha costretto il Paese a cercare un altro partecipante. Gli altri candidati dei turni preliminari hanno mostrato la loro solidarietà e nessun altro partecipante è stato trovato.

Per un po’ è sembrato che anche il Paese avesse difficoltà a trovare un delegato quest’anno. Alina Pascià Inizialmente è stata eletta, ma la sua partecipazione è stata messa sotto pressione perché presumibilmente si trovava in Crimea nel 2015. Gli artisti del Concorso canoro ucraino non sono più autorizzati a venire in Crimea dalla fondazione. Si dice che Bash abbia documenti di viaggio falsi per questo scopo. A causa di tutto il trambusto, il cantante ha deciso di ritirarsi. “Non voglio o odio questa guerra virtuale”, ha detto su Instagram. Nel frattempo, è stato deciso che il gruppo rap Orchestra Kaloosh – Secondo posto nel National Preliminary Round – Difenderà l’onore nazionale nel 66° Eurovision Song Contest.

Leggi anche

Nonostante il conflitto con la Russia: l’Ucraina ha un nuovo candidato all’Eurovision

Ecco come sarà la fase dell’Eurovision

Colloquio. Vincitrice dell’Eurovision e attivista Ruslana dall’Ucraina: “Se necessario, andrò in prima linea” (+)

READ  Come sta Linda de Mol adesso? "Ci sta davvero attraversando" | spettacolo