QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Notevole interesse per la demenza questa settimana: notizie dal mondo dalla tua zona

generale

Questa settimana molto interesse per la demenza a Schouwen-Duiveland. L’operatore sanitario Eilandzorg ha consegnato un Gasthuiskerk a servizio completo, mentre l’infermiera di 23 anni Teun Toebes ha tenuto un discorso stimolante su come pensava che dovessero essere trattate le persone con demenza. Lui stesso ha vissuto in un reparto di cura chiuso per due anni e mezzo cercando di capire la demenza. Nonostante la sua giovane età, ora è un’autorità nel campo.

Elandzorg lo chiamò perché il caregiver, secondo le sue stesse parole, aveva intrapreso un'”avventura” rendendo meno chiusi i reparti chiusi. Dà ai residenti più spazio per muoversi e avvantaggia le persone. Non andare senza combattere. Ma Toebes ne fu entusiasta e sollecitò Eilandzorg a continuare sulla strada scelta.

L’Odensehuis di Zierikzee (il luogo di incontro per persone e partner affetti da demenza) ha fornito occhiali virtuali a un gran numero di parti interessate. Con questi occhiali, entri nella pelle di una persona con demenza, per così dire. Un’esperienza emotiva per molti dei partecipanti. “Chiunque abbia la demenza nella zona dovrebbe indossare quegli occhiali a un certo punto”, si legge in una risposta.

Dementia glasses è un corso di simulazione di realtà virtuale sviluppato da Into D’mentia in collaborazione con Istituto Trimbo. Gli occhiali per demenza sono costituiti da un filmato di simulazione a 360 gradi su occhiali per realtà virtuale e da un corso di formazione online (e-learning). Il film ti permette di metterti nei panni di qualcuno con demenza.

Ciò consente di sperimentare ciò che le persone con demenza sperimentano nelle situazioni quotidiane e come l’ambiente risponde ad esse. L’e-learning di accompagnamento fornisce informazioni ed esercizi, dando al film ulteriore profondità. Lo scopo degli occhiali per demenza è aumentare la comprensione di una persona con demenza.

READ  Le zanzare infette da batteri fanno un passo avanti nella lotta contro il virus della dengue

A partire da gennaio, la Fondazione IntoDmentia e Experience Dementia introdurranno una versione completamente nuova dei loro occhiali per demenza esistenti. Negli ultimi sei mesi, Into D’mentia ha lavorato duramente per raggiungere questo obiettivo in collaborazione con alcune organizzazioni sanitarie e da settembre questa nuova produzione sarà utilizzata in queste istituzioni. Dopo un breve periodo di utilizzo pratico, il simulatore interattivo di demenza VR sostituirà gli attuali occhiali da demenza. La nuova produzione prevede input di interazione, rendendo l’esperienza più intensa.

In questo modo l’utente entra nella pelle della persona con demenza. Fare la spesa diventa un lavoro ingrato, per non parlare della preparazione del caffè. Un compleanno è di troppo e vedi la persona perdere parti della sua vita? Improvvisamente appare una figlia, che a volte osserva impotente mentre la persona con demenza è smarrita. Odensehuis vuole mettere la demenza sulla mappa con questo.

Un partecipante indossa gli occhiali e vive la vita di una persona con demenza.