QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Nuove terapie antitumorali che utilizzano cellule immunitarie specializzate


Rilevare le cellule anormali nel nostro corpo è solitamente un classico lavoro delle cellule T

Gli scienziati del Leiden University Medical Center (LUMC) e del Netherlands Cancer Institute hanno scoperto come le cellule immunitarie specializzate possono rilevare e eliminare i tumori che sono invisibili ai tradizionali meccanismi di difesa del sistema immunitario. Questi risultati sono apparsi sulla rivista Nature e potrebbero portare a nuove immunoterapie contro il cancro.

Rilevare le cellule anormali nel nostro corpo è solitamente un lavoro svolto dalle cellule T convenzionali, i globuli bianchi che svolgono un ruolo importante nel sistema immunitario. Queste cellule possono riconoscere molti tipi di anomalie, come l’infezione da virus e batteri. Ma il sistema immunitario a volte ha difficoltà a rilevare le cellule tumorali. Le cellule T non riconoscono queste cellule maligne a meno che una molecola specifica non si leghi ad esse. Ma per sfuggire al sistema immunitario, alcune cellule tumorali mancano di questa molecola, rendendole “invisibili” alle cellule T convenzionali.

Perché l’immunoterapia funziona in questi pazienti?
I ricercatori di LUMC e NKI Di recente, tuttavia, ho assistito a uno strano fenomeno: alcuni pazienti con tumori “invisibili” rispondono bene all’immunoterapia antitumorale. In queste terapie, in particolare, l’attività delle cellule T convenzionali viene stimolata o potenziata dagli anticorpi. Ma questi tumori mancano delle stesse molecole che consentono alle cellule T di riconoscerli. Quindi non capivamo perché i pazienti rispondessero così bene al trattamento”, afferma Noel de Miranda, presidente del Cancer Immunotherapy Research Group presso il Dipartimento di Patologia della LUMC.

La seconda linea di difesa in movimento
Ulteriori indagini su cellule di pazienti trattati presso l’ospedale Anthony van Leeuwenhoek mostrano che le cosiddette cellule T γδ (gamma-delta) – un tipo di cellula immunitaria meno noto e specializzato – sono in grado di rilevare le cellule tumorali che non sono visibili al convenzionale T. cellule. cellule.

De Miranda: “Questo dimostra che il nostro sistema immunitario ha una sorta di supporto. Se le cellule tumorali non possono essere riconosciute in modo naturale, c’è una seconda linea di difesa. Le nostre scoperte potrebbero eventualmente portare a nuovi trattamenti per i tumori che sono ‘invisibili’ con questo tipo di cellule T”.

Sviluppo di nuove immunoterapie
“Stiamo appena iniziando a sbloccare l’enorme potenziale delle cellule T per lo sviluppo di nuove immunoterapie per il cancro”, afferma Emil Voest, MD, professore di oncologia medica, capogruppo presso il Netherlands Cancer Institute/Antonie van Leeuwenhoek e ricercatore presso Oncode. “Ora abbiamo una migliore comprensione di come queste cellule immunitarie agiscono contro i tumori nei malati di cancro e come possiamo usarle per sviluppare nuove immunoterapie. Queste cellule immunitarie saranno particolarmente in grado di svolgere un ruolo nel trattamento dei tumori che non possono essere eliminati dal T convenzionale cellule”.

Ricerca finanziata da sul codice e il Consiglio europeo della ricerca.


Informazioni addizionali…

Consultare l’emittente e/o il fornitore per ulteriori informazioni su questo messaggio. Le notizie possono variare, e contenere errori o inesattezze. Leggi anche Disclaimer E Rapporto Si prega di pubblicare messaggi, commenti e/o foto che contraddicono il nostro messaggio requisiti.

Fai clic sui tag di seguito per i post correlati, se presenti…

Nome dell’autore e/o editore di:
LUMC
Fotografo o agenzia fotografica:
INGImmagini
Fonte di questo articolo:
LUMC
Qual è l’URL in questa risorsa?:
https://www.lumc.nl/over-het-lumc/actueel/2023/januari/specialized-immunecells-bidding-opportunity-tot-new-therapies-against-cancer/
indirizzo originario:
Le cellule immunitarie specializzate offrono il potenziale per nuove terapie contro il cancro
il pubblico di destinazione:
Operatori sanitari e studenti
Data:
2023-01-12

Articoli con tag simili…

READ  Il vaccino corona non funziona bene in mezzo milione di persone immunocompromesse