QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Nuovi strumenti di intelligenza artificiale riportano in vita i propri cari defunti | al di fuori

Una società di giochi giapponese introduce una nuova intelligenza artificiale.raggi di falciaturaÈ in grado di imitare la voce di parenti o amici defunti. Ma questa non è l’unica azienda coinvolta nella rappresentazione. alt con sede a Tokyo e fa anche un ulteriore passo avanti e sviluppa versioni digitali di persone decedute.

Altoparlante “Coemo” di Tomy Co. È uno degli ultimi prodotti di intelligenza artificiale in grado di simulare gli esseri umani imparando a parlare e pensare. Con questo altoparlante, l’utente può leggere ad alta voce le storie dei bambini con la voce dei suoi parenti e amici. Ciò è possibile, ad esempio, facendo leggere alla madre semplici frasi in un’app per circa 15 minuti.

Ciò consente a chi parla di imitare la sua voce per così dire. L’altoparlante Coemo può quindi leggere storie che la madre non ha mai letto, ma con la propria voce con le stesse caratteristiche e lo stesso tono con cui parla normalmente.

“Volevo espandere le possibilità di gioco”, ha dichiarato Akiko Goto, che ha sviluppato Coemo presso l’azienda.


citazioni

Speriamo di sviluppare un’intelligenza artificiale con caratteristiche personali, è un peccato che la tua vita finisca quando muori

Hitoshi Nishikawa, Alto Inc. Con sede a Tokio

Con Coemo si imitano solo i suoni per leggere le favole dei bambini. È progettato in modo che la voce di qualcuno non possa essere utilizzata per scopi dannosi, come la frode.

reincarnazione

Un altro prodotto di intelligenza artificiale, sviluppato da alt Inc. Con sede a Tokyo, fa un ulteriore passo avanti. Questo strumento può catturare il processo di pensiero delle persone per crearne una “copia digitale”.

Ad esempio, se qualcuno volesse creare una versione digitale di suo nonno, un prodotto di intelligenza artificiale potrebbe apprendere informazioni su di lui, come le sue esperienze e il suo modo di pensare. Queste informazioni vengono quindi archiviate nel cloud dell’azienda.

In questo modo, dopo la morte del nonno, il nipote può ancora comunicare con lui. Il nipote può porre domande e lo strumento genererà risposte in base alle informazioni memorizzate nel cloud.

“Puoi vivere un’esperienza come riportare in vita qualcuno”, afferma Hitoshi Nishikawa, vicepresidente dell’ingegneria presso alt.

“Speriamo di sviluppare un’intelligenza artificiale con caratteristiche personali”, ha affermato Nishikawa. “È un peccato che la tua vita finisca quando muori.”

“Il livello di intelligenza artificiale ora è molto alto”, afferma Yutaka Matsuo, professore di intelligenza artificiale all’Università di Tokyo, “non è più possibile distinguere tra la voce reale di una persona e la voce generata dall’intelligenza artificiale”.

Tuttavia, i dubbi rimangono. C’è chi afferma che il progresso dell’intelligenza artificiale rende le persone ansiose perché porta a temere che l’intelligenza artificiale possa dominare gli umani. Tuttavia, Matsuo non è d’accordo. Dice che qualsiasi uso improprio dell’intelligenza artificiale è causato dagli esseri umani.

“L’intelligenza artificiale funziona su sistemi realizzati dagli esseri umani”, afferma. “Non fa altro che questo. Se vogliamo prevenire l’uso improprio dell’IA, è necessario fare qualcosa che si applichi alle persone, come applicare leggi proporzionate al progresso tecnologico”.

READ  Buffett è dalla parte delle vendite, tranne se stesso