QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Obbligo della mascherina in tribunale in Olanda, Francia, Italia e Austria – Annalees Verlindon vuole studenti senza mascherina a scuola a settembre | All’estero

Ad eccezione dei trasporti pubblici e dell’aeroporto, le mascherine non sono più necessarie nei Paesi Bassi dal 26 giugno. Il Blast Management Committee (OMT) dà istruzioni al governo olandese, scrive RDL News. In Francia, l’analoga eliminazione della necessità di mascherine per la bocca è già una realtà da ieri. Anche Italia e Austria vogliono seguire. Ciò è dovuto all’evoluzione positiva delle figure della corona. Per ora, il nostro Paese vuole svincolare l’obbligo della mascherina solo a settembre. Per oggi è previsto un comitato consultivo.




La regola del metro e mezzo dovrebbe continuare ad essere utilizzata nei Paesi Bassi almeno fino a metà agosto, ma da sabato prossimo il tappo della bocca verrà probabilmente rimosso, secondo quanto riportato da RDL News. La decisione finale con i nostri vicini del nord sarà una conferenza stampa stasera, alle 19:00.

Ciò significa che quasi tutte le operazioni corona nei Paesi Bassi scadono sabato 26 giugno. In questo modo le persone possono andare in ufficio con attenzione, dove è garantito un metro e mezzo, fino a metà del personale può essere. C’è ancora dibattito nel governo olandese su quanto tempo vuole attenersi alla regola del metro e mezzo.

La necessità di una mascherina per la bocca non scade in luoghi affollati come i trasporti pubblici e l’aeroporto. Nei supermercati il ​​tappo a bocca non è più obbligatorio. La ricerca dell’I&O nominata dal NOS la scorsa settimana ha mostrato che gli olandesi si aspettano l’abolizione del dazio sulla maschera. Alla domanda sui cambiamenti che si aspettano, più di due terzi scelgono questa opzione.

READ  Si schianta la funivia sul Lago Magior in Italia: ...

Acquirenti con e senza mascherina al centro commerciale Hooke Catharine di Utrecht. Il governo olandese prevede di abolire parzialmente l’obbligo della maschera dal 26 giugno. © ANP

Francia

La Francia la vede così. La responsabilità di indossare una maschera per la bocca al di fuori della Francia per prevenire la diffusione del virus corona è stata ampiamente modificata ieri/giovedì. La situazione sanitaria sta “migliorando più velocemente di quanto ci aspettassimo”, ha detto il primo ministro francese Jean Costex dopo una riunione di gabinetto. La maschera per la bocca si applica solo a più persone in servizio, trasporti pubblici, luoghi affollati e stadi.

Il coprifuoco sarà revocato da domenica. La Francia è stato uno dei primi paesi europei a introdurre il coprifuoco. Sarà introdotto dal 30 ottobre alle 21:00 e alla fine dell’anno fino alle 20:00. Poi, l’orario di inizio suonava un po’ yo-yo: veniva portato anche prima delle 18:00, e poi fissato per il 9 giugno alle 23:00. L’abolizione del coprifuoco non significa innalzare gli standard sanitari nei luoghi pubblici, con la Fed de la Music il 21 giugno e altri eventi fino al 30 giugno.

Italia

Poiché il numero di infezioni da corona continua a diminuire, il governo italiano vuole abolire obbligatoriamente l’uso di maschere protettive per il naso all’esterno. “Rimuovere la mascherina dall’estate è l’obiettivo del governo, ed è vicino”, ha scritto il ministro degli Esteri italiano Luigi de Mayo in un post su Facebook. La misura è entrata in vigore nel novembre 2020 e non è ancora chiaro quando terminerà il dazio. I media italiani hanno ipotizzato che la necessità di una mascherina esterna sarebbe scomparsa entro la metà di luglio.

Il governo regionale della provincia autonoma dell’Alto Adige, che aveva già impostato il proprio corso durante le epidemie di corona, ha deciso lunedì all’inizio di revocare l’obbligo di indossare una maschera per il naso all’esterno.

L'Italia vuole dormire fuori dal dovere della mascherina.

L’Italia vuole dormire fuori dal dovere della mascherina. © EPA

Austria

Il governo austriaco annuncia che indossare la mascherina FFP2 non è più obbligatorio. La mossa è stata introdotta a gennaio. Gli austriaci devono ancora indossare regolarmente maschere per la bocca sui mezzi pubblici, nei negozi e nei musei. Sarà revocata anche l’ordinanza sul coprifuoco e sarà nuovamente consentito lo svolgimento di eventi culturali e sportivi davanti al tutto esaurito. Le discoteche che hanno chiuso da marzo dello scorso anno possono riaprire dal 1 luglio. “La situazione è molto buona e migliore del previsto”, ha affermato il presidente Sebastian Kurz. Chiamato con cautela. Gli austriaci devono ancora mostrare prove di un vaccino, un test negativo o anticorpi.

Andalusia

In Spagna, il governo regionale dell’Andalusia ha deciso di non allentare per ora le regole che circondano l’obbligo della maschera orale, salvo poche eccezioni minori. Ad esempio, chi va al mare in famiglia non deve più indossare il cappello in spiaggia. Anche nella sua interezza non serve più. Il collutorio con il vaccino andaluso è visto come un’arma essenziale contro il corona.

Questa settimana c’è stato di solito un rilassamento generale nell’agenda del Ministero della Salute di Madrid con le regioni, ma una decisione è stata rinviata alla prossima settimana. Dal luglio dello scorso anno, una maschera per la bocca è obbligatoria in Spagna e all’estero, con poche eccezioni molto specifiche, come quelle sportive. Le attuali restrizioni sulla corona in Andalusia sono già state estese di due settimane, quindi fino a luglio.

Belgio

Nel nostro paese, il primo ministro fiammingo John Jumban (N-VA) ha affermato davanti al comitato consultivo di oggi che la maschera orale e la distanza sociale di settembre potrebbero svanire. Il suo collega di partito, il ministro dell’Istruzione fiammingo Ben Weights, ha espresso la speranza che le scuole possano avviare il codice verde a settembre, quindi senza misure corona. Ciò significa che studenti e insegnanti non devono più indossare maschere per la bocca. Il ministro dell’Interno Anneliese Verlinton (CD & V) ha detto che la maschera per la bocca della scuola a Radio 1 su de Morgan. “La maschera per la bocca è ancora preziosa, specialmente dove è impegnata”, ha detto Verlinton. “Ma è chiaro per me che non chiediamo più agli studenti di indossare maschere per la bocca a scuola.

La domanda oggi è se il dovere di mascherina che abbiamo oggi è se sarà mantenuto per tutta l’estate.

Annalees Verlinton.

Annalees Verlinton. © Belka