QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Opinione: La Commissione Terpstra ha sprecato molti soldi in tre anni e il personale sanitario non ha portato nulla

Unità di terapia intensiva dell’ospedale di Rotterdam Mastad.Statua di Ari Kefit

Che arroganza di forza, Intervista a Doekle Terpstra (prima, 28 agosto)Presidente del Comitato del Personale Sanitario. “Desktop thinking” di altissima categoria. E questo proviene da un comitato che ha prodotto una pila di documenti con raccomandazioni dal 2018 che non risolveranno il vero problema della carenza di infermieri e operatori sanitari (ICU).

La sola proposta di Terpstra di schierare infermieri più di supporto, ma di cambiare l’ICU in ICU, in modo che un’infermiera di ICU possa fornire assistenza a tre o quattro pazienti, mostra una mancanza di conoscenza del lavoro e dell’esperienza degli infermieri di IC. E molto rispettoso.

È possibile lavorare in modo interdisciplinare in terapia intensiva, ma solo per supportare gli infermieri dell’IC. Non con l’obiettivo di dare loro la responsabilità di più di uno o due malati gravi (la regola). Da dietro la scrivania, spesso si trascura il fatto che occorrono due o tre infermieri di terapia intensiva per un singolo paziente.

Il fatto che nell’intervista sia stato fornito l’esempio che un’infermiera di supporto potrebbe lavare un paziente e fornire cibo indica una mancanza di conoscenza dell’assistenza infermieristica intensiva. Il lavaggio richiede poco tempo e spesso offre l’opportunità di comunicare con il paziente. Portare cibo? La maggior parte dei pazienti con cistite interstiziale riceve alimentazione tramite sondino, il che significa appendere il biberon vicino al letto al massimo una volta ogni dodici ore. Ci sono opzioni per il supporto di cura, ma solo come aiuto lavorativo, non a spese della formazione degli infermieri IC.

La Commissione Terpstra sostiene che gli ospedali e le istituzioni sanitarie operano troppo sull’isola e sono troppo preoccupati per la concorrenza. E che, nonostante le forze di mercato, dovrebbero cooperare di più. Un esempio è la distribuzione più efficiente degli infermieri IC tra le istituzioni con picchi di carico in terapia intensiva.

READ  Oggi è la Giornata europea dell'ictus. Cos'è un ictus, può essere prevenuto e cosa fare?

La divisione del personale tra le istituzioni della zona nelle ore di punta fa sì che l’infermiere non sia visto come una persona. Poiché anche gli infermieri hanno una famiglia, sono spesso caregiver informali e amano anche stare a casa con la famiglia e gli amici nel tempo libero. Non vuoi essere inviato da caldo a raccogliere le cime. Non sottovalutare l’importanza di avere un team permanente per un’assistenza di qualità e sapere come muoversi all’interno dell’ospedale.

Purtroppo, la Commissione Terpstra ha formulato raccomandazioni così miopi, ma forse politicamente utili dopo tre anni. In breve: penso che il vero problema siano le forze di mercato nell’assistenza sanitaria. Non ascoltare infermieri e operatori sanitari. Gestione dall’alto piuttosto che dal basso verso l’alto.

Sii onesto: le forze del mercato hanno portato alla carenza di personale. Per realizzare un profitto e operare in modo competitivo, la reazione nella maggior parte delle organizzazioni è: licenziare i dipendenti, ridurre i contratti a tempo indeterminato e aumentare la produzione. Quindi meno infermieri e operatori sanitari per paziente. Carico di lavoro costantemente molto elevato. Questo è il motivo per cui infermieri e operatori sanitari lasciano le cure. E sì, anche la valutazione finanziaria lascia molto a desiderare. Il segno sul muro è che quando si negozia un nuovo contratto collettivo di lavoro, il datore di lavoro non offre alcun aumento di stipendio, nemmeno una correzione dell’inflazione. Quanto è irrispettoso questo?

Quanti soldi sono stati persi in tre anni di lavoro di questo comitato, in gruppi di lavoro, ecc., tutto per una paga oraria molto più alta di infermieri e badanti, è solo uno spreco di assistenza sanitaria.

READ  L'immunità alla corona dura per anni

Betty Love Infermiera da 42 anni, di cui 32 in terapia intensiva.

Messaggi dei lettori sulla carenza di infermieri del centro internazionale:

scendi a dirigente

Il medico di IC e membro dell’OMT Diederik Gommers e altri chiedono un’espansione della capacità di IC. I colli di bottiglia includono una carenza di infermieri nell’unità di terapia intensiva. Lo stipendio è sempre discusso, deve essere migliorato, così come lo sviluppo della carriera e una maggiore indipendenza sul lavoro. Riguardo a quest’ultimo, si prende in considerazione l’organizzazione dell’ospedale, mentre sono proprio i terapisti intensivi e gli altri medici che negli ultimi decenni hanno sistematicamente spogliato il ruolo degli infermieri del centro.

A causa dell’intensa automazione, leggi: Supervisione remota, scarso input in discussioni multidisciplinari, più assistenti medici e altri nuovi lavori (assistente medico, operatori di ventilatori) che gestiscono ogni dettaglio, l’infermiera ICU si è trasformata in un dirigente MBO di livello. Inoltre, gli infermieri IC hanno spesso un’idea diversa di cure ragionevoli ed economiche. Questa non è la medicina a basso rischio che viene spesso praticata nelle unità di terapia intensiva.

Capo della strada, infermiera IC, ciao

Navigazione alla cieca in squadra

Gli ospedali dovrebbero essere migliori datori di lavoro, afferma Dwekel Terpstra. Commento di un tipico burocrate, lontano dai ritmi frenetici del posto di lavoro. La verità è che gli ospedali hanno le spalle al muro e possono solo colmare le lacune con un cerotto, che fa sempre più appello alla resilienza degli infermieri di terapia intensiva.

Non vogliono così tanto essere indipendenti e schierabili ovunque, afferma Terpstra, ma vogliono invece lavorare in una squadra in cui possono lavorare alla cieca. Il lavoro di squadra è il concetto principale in IC. Adotta la cura IC di quattro pazienti invece di due – nati per necessità durante il corona – di regola, che è la reazione del funzionario. Avrebbe dovuto sostenere il riconoscimento, l’ampliamento della capacità e l’aumento dei salari.

Beneath the Belt fa vergognare gli ospedali: il suo messaggio per formare un governo di destra. Avviso per PvdA e GroenLinks.

Maria van den Boer, sociologa medica, Belethoven