QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Ottimo suggerimento ad Amsterdam: l’acquisto di una casa è diventato…

Foto d’archivio © Marco Okhuizen / Hollandse Hoogte

Chi acquista una casa del valore di 512.000 euro dovrebbe essere obbligato a vivere in quella casa: se spetta al consiglio comunale di Amsterdam, questa misura verrà introdotta al più presto. Questo per impedire agli investitori di acquistare case e poi di affittarle a caro prezzo.

GVFonte: telegrafo

Fissando il tetto a 512.000 euro, il 60 per cento delle case occupate dai proprietari ad Amsterdam è protetto contro l’acquisto, secondo il membro del consiglio locale Jacob Widmer. Lo descrive come “inaccettabile che le persone in cerca di una casa vengano superate dagli investitori che acquistano e affittano case a prezzi esorbitanti”.

Nella capitale olandese il 30% delle case è di proprietà di investitori privati. I prezzi delle case sono più che raddoppiati negli ultimi sette anni, con una media di oltre mezzo milione di euro. “Ecco perché vogliamo garantire che il maggior numero di case possibile possa essere acquistato solo dalle persone che effettivamente vi abiteranno”, afferma Wedemeyer. “Case in cui vivere, non per fare soldi.”

L'”obbligo di residenza” è valido fino a quattro anni dall’acquisto, trascorsi i quali l’abitazione può essere locata. Ci sono alcune eccezioni a questo schema. Ad esempio, una casa può essere affittata a parenti stretti (genitori, figli, fratelli, sorelle) o affittata temporaneamente, ad esempio mentre vive all’estero. Si possono affittare anche case che sono parte integrante di uno spazio commerciale, ufficio o negozio.

Il consiglio comunale di Amsterdam prenderà una decisione sul provvedimento entro tre mesi.

READ  Dogecoin (DOGE) è la criptovaluta più adatta da utilizzare come metodo di pagamento » Crypto Insiders