QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Panel delle Nazioni Unite sul clima: “Limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi è possibile, ma dobbiamo agire ora” | Notizie Instagram VTM

È possibile ridurre della metà le emissioni di gas serra entro il 2030 rispetto al 2019 e mantenere così l’obiettivo climatico di un massimo di 1,5 gradi di riscaldamento all’orizzonte. Questa è la conclusione a cui è giunta l’IPCC del Comitato per il clima delle Nazioni Unite in un rapporto pubblicato oggi. Secondo gli scienziati del clima, i governi, le imprese e i consumatori devono agire ora. Il Segretario Generale delle Nazioni Unite ha definito l’attuale situazione una “vergogna”.

Le emissioni di gas serra sono ulteriormente aumentate negli ultimi dieci anni, sebbene il tasso di crescita sia rimasto stabile. Il Gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici sottolinea che è fondamentale non consentire alla temperatura terrestre di aumentare di oltre 1,5°C rispetto alla temperatura media preindustriale. Gli scienziati affermano che è necessaria una politica climatica “aggiuntiva e applicata direttamente”. Se la politica rimane invariata, la Terra sarà di circa 3,2 gradi più calda entro il 2100.

Il Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici afferma che la cooperazione globale è necessaria per raggiungere gli obiettivi climatici. I trattati globali, come l’Accordo di Parigi sul clima, sono mezzi importanti per realizzare una politica climatica più nazionale. Gli scienziati consigliano di fare il minor numero possibile di “compromessi morbidi” e di coinvolgere gruppi chiave come i giovani e le comunità locali nella politica climatica.

gas serra

In definitiva, l’obiettivo è che le emissioni globali di gas serra raggiungano lo “zero netto”. Tutte le emissioni che si verificano ancora devono essere assorbite, ad esempio, attraverso alberi o applicazioni tecnologiche, come filtri che catturano l’anidride carbonica. Gli scienziati del clima affermano che la riduzione delle emissioni è essenziale in tutti i settori. Ciò vale anche per l’agricoltura e l’industria, dove il Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici definisce la transizione verso la neutralità climatica “difficile ma possibile”.

READ  Putin vuole salari e benefici più alti per i dipendenti pubblici per stimolare l'economia | all'estero

© Foto Notizie

Gli scienziati sottolineano l’importanza di sostituire i combustibili fossili con le energie rinnovabili. Ad esempio, i biocarburanti e l’idrogeno verde potrebbero essere un’importante alternativa a petrolio, gas e carbone a breve termine. Gli scienziati hanno scritto che fare affidamento su soluzioni tecnologiche può diventare “inevitabile” per raggiungere gli obiettivi climatici. Si riferisce, ad esempio, ai mezzi per catturare e immagazzinare l’anidride carbonica.

In termini relativi, i costi delle misure di sostenibilità necessarie non sono poi così male, secondo gli scienziati nel loro ultimo rapporto. “Il vantaggio economico di limitare il riscaldamento globale a un massimo di 2 gradi Celsius è maggiore di quello che costerebbe se la Terra si riscaldasse di più”.

“Catalogo delle promesse vuote”

Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, in risposta ha criticato il mondo politico e gli uomini d’affari. “Questo file è una disgrazia, un catalogo di vuote promesse che ci ha chiaramente messo sulla strada giusta verso un mondo invivibile”, dice.

Guterres ha affermato che i governi e le aziende stanno “soffocando il nostro pianeta” con le emissioni di gas serra. Gli attivisti per il clima sono talvolta descritti come pericolosi estremisti, ma gli estremisti veramente pericolosi sono paesi che stanno aumentando la produzione di combustibili fossili. Investire nelle infrastrutture per i combustibili fossili è una follia morale ed economica”. Il Segretario generale delle Nazioni Unite è anche frustrato dal fatto che alcuni governi e aziende promettono progressi ma non riescono a mantenere. “Mentono”.

Guterres sottolinea che il nuovo rapporto dell’IPCC offre misure “fattibili e finanziariamente solide” per limitare il riscaldamento globale a 1,5 gradi Celsius. Ha anche invitato le persone del mondo ad agire da sole. “Chiedere l’introduzione delle energie rinnovabili ora, rapidamente e su larga scala”.

Da 20°C alla neve: il nostro esperto di scienze spiega da dove vengono le stranezze di aprile

Guarda anche: Cosa puoi guadagnare con un termostato basso?