QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Paul Onwacho batte Club Lange e Di Kitilari nella Scarpa d’Oro | Scarpa d’oro

Paul Onwacho è il terzo giocatore del Racing Genk a vincere la Scarpa d’Oro. In una serata dominata principalmente dal Club Brugge, ha preceduto i giocatori delle squadre blu e nere.

Sembra sia stata una serata al Club Brugge, perché con Charles de Kettleri come Promessa dell’Anno (secondo consecutivo), Simon Mignolet come Portiere dell’Anno (terzo consecutivo) e Nu Lang come Gol dell’Anno (il suo in solitaria contro Waasland-Beveren) ha portato a casa un premio dopo l’altro, nelle categorie minori della squadra Blu-Nera.

Alla fine, De Ketelaere e Lang hanno dovuto competere con Paul Onuachu per il premio principale. De Kettlery era decisamente posizionato come il miglior candidato, ma il suo tour di ritorno l’anno scorso lo ha ucciso. Sembrava frustrato, ha preso il terzo posto.

Infine, Onwacho si è ritirato dal primo turno di votazioni. Una delle roccaforti del Genk è stata nella corsa finale per vincere il titolo (che il club ha vinto) e ha anche vinto una coppa con il Genk. Così, ha assegnato 311 punti al capocannoniere della competizione, mentre Lang (223) e soprattutto Di Kitilari (44) erano molto indietro.

Entrambi i giocatori del club si sono qualificati al primo turno della stagione, ma ciò non è stato sufficiente per far cadere Onwacho dal trono. Dopo Branko Strobar e Wesley Sonic, è il terzo giocatore del Genk a ricevere il prestigioso trofeo.

La novità compare, tra l’altro, con il galà della Scarpa d’Oro

Onwacho: “I miei compagni di squadra mi hanno aiutato a vincere”

La signora Onwacho: “Molto orgogliosa di lui”.

Caimano: Una bella sorpresa

Di Kitilari: “Anche Onwacho è un vincitore meritato”

Wullaert: “Probabilmente è un peccato averlo vinto 3 volte”

Martinez: “Festa del calcio belga”

Risultati Scarpa d’Oro 2021
1. Paul Unwacho Jenk 333 punti
2. Noè Lang Club Brugge 272
3. Carlo de Kettleri Club Brugge 271
4. Deniz Undev unione 234
5. Junya Ito RC Genk 129
6. Hans Vanaken Club Brugge 114
7. Dante Vanzer unione 98
8. Sergio Gomez Anderlecht 43
9. Luca Nemecha Anderlecht 42
10 Tarik Tissoudali AA Gent 36
Teo Bongonda RC Genk 36

Cayman Valley, Matsu e Lukaku che inalano

Per la sesta volta nella storia è stata premiata anche la Scarpa d’Oro da Donna. Con Tessa Wullaert, Tine De Caigny e Janice Cayman, questa volta solo i vincitori precedenti erano idonei. Alla fine, Cayman – con sua sorpresa – ha ottenuto un punto in più di Wallart (vedi anche).

Per Cayman, questa è la seconda Scarpa d’Oro della sua carriera e Phyllis Matsuo è stata premiata per la seconda volta. Nel 2017 era già stato incoronato allenatore del Charleroi, e ora che si è guadagnato quell’onore all’Union, il club che ha guidato per la prima volta in 1A e ora è in vantaggio nella nostra competizione.

Infine, il miglior giocatore belga all’estero si è aggiudicato per il secondo anno consecutivo un trofeo riservato a Romelu Lukaku. Ciò è dovuto in gran parte al titolo conquistato con l’Inter. Lukaku ha ricevuto il premio da Thierry Henry, l’assistente dei Red Devils (vedi anche Leggi).

Gli altri vincitori

  • Promessa pubblica: Charles de Kettleri (Club Brugge)
  • Allenatore generale: Phyllis Matsu (Unione)
  • Miglior portiere: Simon Mignolet (Club Brugge)
  • rendimento generale: Peter Agneessens (fenicotteri rossi)
  • Miglior belga all’estero: Romelu Lukaku (Inter/Chelsea)
  • obiettivo generale: Noah Lang (club) vs. Waasland-Beveren
  • Stivaletto d’oro da donna: Janice Cayman (Lione)
READ  Combattenti standard nei giochi: da 7 ori a bersaglio a 10 anni di imbattibilità | le Olimpiadi