QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Perché i minorenni non vogliono essere vaccinati: ‘Ho paura di ferire i miei genitori’

Ora che tutti gli adulti hanno ricevuto una chiamata per farsi vaccinare contro il Corona, è il turno degli adolescenti sani. Almeno, se spetta ai pediatri e all’azienda sanitaria. il Consiglio Consigliare Oggi ci sono giovani adulti sani di età compresa tra 12 e 18 anni che vorrebbero vaccinarsi. Era lunedì Pediatri Già circa. Ma i giovani vogliono davvero questo vaccino?

Un sondaggio di NOS Stories, completato da 3.800 minori, mostra che la stragrande maggioranza di loro è pronta per girare. “Voglio essere vaccinata, così posso andare in giro sentendomi più al sicuro. E anche per proteggere meglio gli altri”, dice la sedicenne Diane.

È una del 74% dei giovani che ha indicato nel sondaggio che vorrebbe essere vaccinata. “Inoltre, noi ragazzi abbiamo perso tutto per un anno e mezzo. Non ci sono feste e non posso andare a scuola normalmente. Mi manca molto incontrare nuove persone”.

Fare cose divertenti, come andare in vacanza o poter fare di nuovo festa, è uno dei motivi più frequentemente citati per fare una vaccinazione. Più della metà dei giovani afferma che prenderanno appuntamento per questo motivo il prima possibile.

Ma questo è esattamente ciò che interessa agli altri giovani. Perché, dice Mandy (16), il vaccino serve anche per la manipolazione. “Non devi più fare il test per poter andare agli eventi, non credo ci sia un buon motivo per vaccinarsi. Un mezzo se non lo fai, limiterà la tua libertà”.

Effetti a lungo termine

Come Mandy, centinaia di altri non sapevano ancora se volevano lo scatto (già). Uno di loro ha scritto: “Avevo già il corona e quindi si sono formati gli anticorpi. Per questo non so se è necessario vaccinarsi”. Confermato a cinquecento giovani che hanno compilato il questionario: non sono vaccinati. Qual è il motivo più importante? Mancanza di conoscenza degli effetti a lungo termine dei diversi vaccini.

READ  Già in India stanno emergendo migliaia di casi di funghi mortali ...

Un quattordicenne ha scritto: “Penso che non sia chiaro quali saranno gli effetti collaterali tra qualche anno. Ci sono voci su malattie autoimmuni e potrebbero influire sulla fertilità. Non voglio rischiare”.

“La paura degli effetti a lungo termine è davvero molto più pronunciata quando si parla ai giovani della vaccinazione”, afferma il medico del GGD, Putri Hintaran. “Ma in base a ciò che sappiamo ora sugli ingredienti di questo vaccino, è improbabile che influisca sul tuo sistema di fertilità. Questo è molto diverso dal tuo sistema immunitario”.

Scegli tuo padre o tua madre

Parlare di vaccinazione non solo porta molto nella sfera sociale e politica, ma la divisione si nota anche in casa tra alcuni giovani. La stragrande maggioranza dei giovani riferisce di prendere la decisione da soli o in consultazione con i genitori, ma per alcuni giovani questo porta a situazioni complicate.

Come con Vera di 16 anni. I suoi genitori sono divorziati. Suo padre è un sostenitore dello sparo, sua madre è contraria allo sparo. Molti studi sulla corona e sulla vaccinazione vengono inviati avanti e indietro, a volte anche a Vera. “Poi a volte mi sento come se dovessi scegliere da che parte stare, perché anche i miei genitori chiedono cosa penso. Poi a volte ho paura di ferire uno di loro”, dice.

La sedicenne Hannah lo capisce: “A volte quando siamo con la famiglia si tratta di corona e poi ti innervosisci. Mio fratello ha avuto una forma grave di corona quindi dovrebbe essere vaccinato, ma i miei genitori lo vogliono. dobbiamo aspettare le conseguenze a lungo termine.” .

READ  Influenza aviaria negli uccelli da passatempo belgi: un nuovo raccolto

Dall’età di sedici anni puoi decidere da solo se vuoi un colpo. In linea di principio, hai bisogno del permesso di un genitore, ma se non riesci a scoprirlo, allora deciderà il bambino.

aspetta solo un po’

Sia Hannah che Vera alla fine hanno deciso di aspettare fino a quando non si sapesse di più sui suoi effetti a lungo termine. Vera: “Mio padre non pensa che sia una scelta saggia, ma mio padre ha lasciato decidere a me e al resto della famiglia. Deve essere una buona scelta.”