QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Perché l’UE è preoccupata per la partenza del premier Draghi? E altre 4 domande all’intenditrice italiana Eveline Rethmeier

Il primo ministro Mario Draghi è anche conosciuto come il Life Boy d’Italia. Giovedì ha annunciato la sua intenzione di dimettersi dalla carica di primo ministro del paese. Un allontanamento si farà sentire anche in Europa, afferma l’esperta italiana Eveline Rethmayer.

Draghi crede di non poter più guidare un governo di ‘unità nazionale’. Questo perché il Movimento Cinque Stelle, partner della coalizione, si è rifiutato di votare per il pacchetto di sostegno economico al Senato. Era per questo tipo di pacchetti che il Primo Ministro voleva un ampio sostegno da sinistra a destra. Ora non se ne rende conto, vuole andarsene.

Perché l’UE è preoccupata per l’uscita di Draghi?

“Mario Draghi è molto importante per l’Italia e per l’Europa. Il Paese ha problemi economici da anni, ma Draghi ha un presidente del Consiglio rispettato a livello nazionale e internazionale con cui possiamo fare accordi all’interno dell’Ue. Di cosa ha più paura l’Europa? Luogo: populista feste».

“Già in passato sembrava che, a differenza di Draghi, fossero completamente contrari a Bruxelles. Quando le persone erano al potere, le regole finanziarie europee spesso non venivano prese sul serio. Il Paese ora chiede 205 miliardi di euro a Corona. Fondi di salvataggio. Un somme ingenti che affluiscono in Italia”.

Vedere

La crisi dell’euro è in agguato a causa di questa crisi politica?

“L’Italia è la terza economia più grande della zona euro. I mercati finanziari reagiscono a crisi politiche come questa, che hanno conseguenze per l’euro. Abbiamo visto in passato che una crisi del genere può persino portare a una crisi dell’euro. Gli investitori non si fidano più del moneta.”

READ  I rendimenti delle obbligazioni dell'Eurozona stanno diminuendo e l'Italia è in attesa di un nuovo titolo a 50 anni

“Ma per ora i mercati finanziari sono calmi. Anche se questo potrebbe cambiare. Posso immaginare gli investitori preoccupati se la politica italiana diventa incerta con nuove elezioni. Se qualcuno arriva al potere con la stessa agenda pro-UE. Draghi è uno dei pilastri della L’Ue, tra l’altro, gradisce misure dure contro la Russia”.

Draghi ha annunciato le sue dimissioni giovedì, ma il presidente Mattarella per ora ha fatto marcia indietro. Cosa accadrà nei prossimi giorni?

“Il presidente ha detto che mercoledì Draghi deve prima presentarsi al Senato per il voto di fiducia. Ecco perché ora ci sono tante chiamate impegnative, i politici e i partiti italiani stanno facendo gli straordinari. Forse da qualche parte il governo è ripartito”.

“Si può fare nella stessa coalizione o con una maggioranza di altri partiti. Ci può essere qualche attaccamento. Poi sta a Draghi se vuole continuare. Se la crisi non si risolve si possono anticipare le elezioni. Avanti così autunno.”

Vedere

Draghi può già cambiare idea?

“Qualunque cosa sia, sarà molto difficile. Giovedì è stato molto fermo quando ha annunciato la decisione del governo. Ha ringraziato i suoi ministri. Ha detto che non ci sarà un secondo governo Draghi”.

“Ma sappiamo che dalla politica italiana è tutto fluido. C’è molta pressione su di lui. Che dovrebbe continuare per il bene del Paese e per il bene dell’Europa, magari con un’altra maggioranza. Ma cosa sta succedendo nella sua vita , conosce solo lui.”

Quanto è probabile che continui come primo ministro?

“Era un uomo speciale con un risultato straordinario. Merita più della maggior parte degli altri”.

READ  Luglio - Festival Internazionale della Danza Bolzano Dansa

“La crisi del coronavirus ha lasciato profonde cicatrici in Italia, anche nell’economia. Per aiutare il Paese a riprendersi, Draghi ha sempre detto di volere un ampio sostegno: un governo di ‘unità nazionale’. Ora che il Movimento 5 Stelle si sta tagliando le gambe della sedia, non vede nessuna condizione per essere presidente del Consiglio, poi ha sempre detto che la smetterò.

Ecco una spiegazione della situazione politica in Italia.