QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Peter Vandenbempt ripensa alla finale: “L’Italia è un campione fantastico” Campionato europeo di calcio 2020

Italia Campione d’Europa. Ieri gli Skratra Azurra hanno battuto la sfida contro l’Inghilterra a Wembley: 1-1 dopo 90 minuti e tempi supplementari. Rigore deciso: Italia 2, Inghilterra saltata 3. Come può guardare indietro al mattino il commentatore radiofonico Peter Vandenbempt?

“L’Italia è un vincitore meritevole”

L’Italia è sicuramente un vincitore meritevole. Penso a tutta la partita, e ovviamente alla partita di ieri. Contro il frenetico Wembley, quando due minuti dopo vedi l’Italia rimontare da uno svantaggio iniziale, contro gli astuti inglesi, non solo dandogli una chance.

L’Italia poi si è presa tutto il tempo per riprendersi il calcio, ma lo ha fatto nel migliore dei modi. Guardando a tutto il torneo, l’Italia è stata un campione che ha voluto giocare a calcio fin dall’inizio. Nella fase a gironi, in un periodo pieno nei quarti di finale contro i belgi, che lo hanno fatto come meglio poteva: pensiero positivo, pensiero prospettico.

Se non funziona più – contro i belgi negli ultimi 20 minuti, contro la Spagna, dove erano davvero la squadra più bassa, come lo era ieri nel primo tempo contro l’Inghilterra – allora sono tornati ai vecchi valori. Si è scoperto che potevano proteggere.

La gioia di giocare, la passione, la resa, il senso di unità, la lotta: con tanti talenti, soprattutto se abbinati a centrocampo, l’Italia è semplicemente un campione straordinario.

Con squadre che hanno scelto un approccio più conservativo, calcolato, un po’ noioso, medico e professionale dopo i campioni d’Europa del Portogallo 5 anni fa e i campioni del mondo di Francia 3 anni fa, ora sta effettivamente giocando una squadra emotiva che gioca a calcio, e sta diventando un Campione d’Europa. Solo allora puoi trovarmi.

Donarumma e Sielini (con corona).

“C’è stata una guerra come l’Europa contro l’Inghilterra”

Sembra davvero il campione d’Europa. Molti paesi danno all’Italia, soprattutto contro il Regno Unito, credo. Perché man mano che la gara procedeva, in anticipo, abbiamo appreso che l’Inghilterra poteva sempre giocare quelle partite in casa, mentre gli altri dovevano percorrere diverse migliaia di chilometri.

Anche Boris Johnson non ha permesso l’arrivo dei tifosi stranieri, che in realtà è diventata una partita casalinga.

Hanno anche preso quella leggera penalità in semifinale. Crebbe la simpatia per i nemici dell’Inghilterra: per i danesi e ora per gli italiani.

Anche questo è legato al modo in cui l’Inghilterra giocava a calcio. Se metti accanto a quello che hanno portato i danesi in semifinale, dopo che l’Italia ha portato… allora c’era quel tipo di guerra, si potrebbe dire.

Questo è continuato a livello politico, perché così si è parlato nei corridoi: Europa contro Inghilterra. Il canale è diventato molto profondo.

Boris Johnson, primo ministro del Regno Unito.

In un certo senso, gli inglesi hanno subito un altro shock

C’era un enorme accumulo sui giornali verso la finale di Wembley in un giornale di preparazione affollato. In questo senso, ieri sera c’è stato uno shock. Ma l’overlay div è responsabile dell’oscuramento del resto della pagina.

Ora sono in semifinale della Coppa del Mondo e la finale del Campionato Europeo. Per intenderci è ancora una squadra giovane. In questo senso c’è speranza e sono sulla strada giusta. Si presentano subito come candidati campioni del mondo per 1,5 anni in Qatar.

Grazie mille per la meravigliosa estate che hanno avuto – ha la priorità. 1,5 anni dopo essere stati rinchiusi, il paese ha visto una sorta di felicità, c’è una sorta di connessione e hanno goduto di una grande favola. Naturalmente, c’è solo quel gigantesco anticlimax alla sua fine. Ancora con i calci di rigore. Molte domande vengono poste a riguardo.

Sicuramente delle scelte fatte da Gareth Southgate, che da 25 anni gestisce uno spettacolo con lui. Si potrebbe dire che ha mancato la sua frase una seconda volta: con i giovani che ha portato con sé. Davvero molto cool.

Con Saga non ha mai preso un rigore in carriera. Non voleva farlo, ma ora lo voleva. Allo stesso tempo, è ancora una sorta di storia triste. Il dolore continua ancora: torna la maledizione del calcio di rigore.

Sono riusciti a vincere solo 2 su 9 o 10 calci di rigore. Quindi sarebbe sicuramente una sorta di processo. Ma allo stesso tempo, quella grande storia è arrivata dai fan. Puoi fare molte domande a riguardo durante questo periodo di incoronazione. È come se fosse arrivato con un climax ieri, nelle ultime settimane.

Saga nebbia.

“Pensavo che fosse una delle belle edizioni dell’Europeo”.

Nel complesso, ho pensato che questa fosse una delle migliori edizioni del Campionato Europeo. L’ho anche letto qua e là e ho pensato che fosse un buon EK per me stesso. Tanti giochi belli, ma ce ne sono sempre di brutti. Non proprio cose innovative da trovare, ma molte squadre hanno giocato un calcio positivo.

In principio c’era la storia di Christian Erickson. L’effetto positivo di ciò ha determinato l’ulteriore corso di questo Campionato Europeo. Le danze l’hanno abbracciato e sono diventate nuove sonorità. Ho già accennato all’Italia, ci sono state delle scoperte giovanili.

Il portiere italiano Donarumma è stato nominato miglior giocatore del torneo; Tomskart, che “ha beneficiato” di quanto accaduto a Christian Eriksen; Sielini è anche una grande persona: in fondo è il simbolo di quell’Italia appassionata. Andava tutto bene.

Devo dire: quello che è successo ieri intorno a Wembley ricordava le tante ubriachezze dei vecchi tempi tra gli inglesi. Ho letto da qualche parte che c’erano 200.000 persone in giro per Wembley, e l’ho visto di persona.

Hai camminato per la Wembley Way su un tappeto di vetro rotto e intatto e bottiglie di vetro. C’era un brusio di inni e cose del genere. Quindi, in questo senso, quella storia dell’Inghilterra rivela il peggio in una particolare sezione del tifoso inglese.

Cosa – Sfortunatamente non primario: ogni volta che i giocatori di colore commettono un errore, vengono calunniati sui social media per quello che hanno fatto. Ma da allora ha risposto duramente.

Peter Vandenbempt

READ  Il team italiano abbandona Wild Card Zero ...