QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Preda Ilaria e Jasper gestiscono un campeggio per appassionati di natura in Italia: “Qui c’è abbastanza privacy”

Ilaria (42) e Jasper Schutterwijk (45) hanno lasciato Preda per l’Italia nel gennaio 2021. Sull’Appennino Polongano ospitano Ca’ le Scope, uno dei più antichi campi naturalistici d’Italia. “Tutti qui si sentono liberi e felici”.

Sotto il Lago di Karda e verso la Toscana si trovano gli accampamenti naturali di Ilaria e Jasper. Il campeggio si trova sulla cima di una collina nel mezzo del Parco Naturale del Monte Sol, appartato tra le rovine. Nella riserva naturale si possono trovare lupi, maiali, cervi sterili, cervi, ricci e tassi.

Leggi di più sotto la foto>

Foto: proprio archivio

Partenza

Jasper si accorse che non era più interessato al suo lavoro d’ufficio: voleva diventare un guardaboschi e gestire un campo. Poi all’improvviso hanno ricevuto un’e-mail dalla madre di Jasper. Diceva che gli ex manager olandesi del campeggio Naturalist volevano fermarsi e stavano cercando nuovi manager. “Abbiamo reagito immediatamente ed eravamo al campeggio con il nostro rimorchio pieghevole a fine giugno 2020 prima ancora che ce ne rendessimo conto, per vedere se fosse qualcosa”, ha detto Ilaria. Jasper ha quindi guidato l’attrezzatura in movimento su un taxi in Italia.

L’atmosfera è un campo di appassionati di natura

“Inizialmente fare campeggio senza indossare il bikini è pazzesco. Ma il pubblico che abbiamo avuto con Sanaa e la ricreazione del nudo è stato davvero troppo piccolo per noi”, dice Ilaria. Che bel posto. Abbiamo trovato pace, spazio e natura qui. Secondo Ilaria, nel campo c’è un’atmosfera amichevole. “Tutti si sentono rilassati, liberi e felici”, dice. “Il campo è in alta montagna, quindi c’è molta privacy.”

Leggi di più sotto la foto>

Foto: proprio archivio

Ancora vietato

Secondo Ilaria, il campeggio era più folle che andare in giro senza vestiti. L’ottanta per cento di coloro che vengono al campo sono olandesi. “Il nudismo è ancora vietato in Italia. Abbiamo notato che più italiani stavano venendo al campo all’ora di Corona. Non potevano andare all’estero a causa del virus. Al campo vengono gli appassionati di mountain bike e tanti giovani. Secondo Ilaria, c’è stata una richiesta di giovani dagli anni Settanta, dove l’intrattenimento gratuito per nudisti ne fa parte, dice.

Di fronte alla casa

“Certo che stiamo perdendo i nostri due figli. Sono dei veri ‘fanatici di Freda’ quindi non vogliono venire con loro. Hanno i loro amici, il lavoro e l’istruzione a Freda. Mia figlia viene due volte l’anno e mi vede di nuovo il 27 aprile .Certo che mi mancano anche i miei amici. Prendi un caffè con un vicino o pedala su strade ben asfaltate, perché in Italia non ce l’hai.

lavoro duro

Ilaria: “Abbiamo già giocato una stagione. Ero un’infermiera al Thieves di Preta, che è un sacco di duro lavoro, ma anche gestire un campo non è un errore. Fanno tutto il ricevimento, la pulizia e il lavoro a terra da soli. Il catering è stato in qualche modo alleviato da uno chef che presto si sarebbe occupato della cena. “La maggior parte della stagione è un duro lavoro, ma in estate ricomincia a prudere”, dice. “Com’è meraviglioso non lavorare per un datore di lavoro.”

Controllalo qui Sito web

Foto: proprio archivio

Per saperne di più: