QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Premio per l’esperto di malattia di Parkinson Bas Bloom

generale

NIJMEGEN – Il neurologo Bas Bloem di Radboudumc Nijmegen riceverà quest’anno il Premio Stevin dall’Organizzazione per la ricerca scientifica olandese (NWO). Bloom è un esperto nel campo del morbo di Parkinson e ha ricevuto questo premio in riconoscimento dell’impatto sociale della sua ricerca su questa condizione.

“Bloem, professore di disturbi del movimento neurologico presso Radboudumc, è l’esperto numero uno al mondo nel campo del morbo di Parkinson. Grazie agli sforzi di Bloem, il disturbo cerebrale intrattabile è stato nell’agenda scientifica e sociale per decenni. Bloem è costantemente alla ricerca di nuovi modi per rallentare e prevenire il morbo di Parkinson e per mantenere La qualità della vita di pazienti e parenti il ​​più a lungo possibile”, afferma Radbodomek.

Ha sviluppato ParkinsonNet, un modello di assistenza in cui diversi operatori sanitari lavorano insieme per fornire la migliore assistenza per il morbo di Parkinson. L’assistenza multidisciplinare (come terapia fisica e logopedia), lo sport e uno stile di vita sano svolgono un ruolo importante in questo. Da allora il modello è stato applicato in molti paesi.

Il comitato del premio descrive Stephen Bloom come un pensatore fuori dagli schemi con un’impressionante rete internazionale. Sviluppa prodotti innovativi con aziende tecnologiche per migliorare la cura del morbo di Parkinson. Insieme ad altri quattro, ha scritto The Parkinson Pandemie. Una ricetta per l’azione” per generare più interesse per la necessità di prevenzione. Il suo video per l’Università dei Paesi Bassi è stato visto quasi un milione di volte.

Il panel NWO elogia Bloom come un professore impegnato che fa grandi passi avanti nella costruzione di ponti tra la scienza, il paziente e la famiglia. Con il Premio Stevin, Bloem dovrebbe continuare a compiere importanti progressi nell’ulteriore sviluppo della medicina personalizzata e integrata. Inoltre, Bloem vuole utilizzare il premio per nuove ricerche rivoluzionarie volte a prevenire il morbo di Parkinson. Infine, Bloem vuole fornire maggiori indicazioni ai giovani ricercatori per migliorare la valorizzazione delle conoscenze scientifiche.

READ  "L'impatto delle varianti di Covid sull'efficacia del vaccino è minimo" - Dagblad Suriname

Bas Bloom: Sono onorato di ricevere questo premio. Potrei ricevere questo premio, ma lo vedo principalmente come un premio di squadra. Un vero riconoscimento del lavoro che svolgiamo con il nostro meraviglioso gruppo al Radboudumc a Nijmegen. Insieme ora vogliamo utilizzare il premio per la ricerca “ad alto rischio e ricompensa”, poiché ci concentreremo per la prima volta sull’effettiva prevenzione del morbo di Parkinson. E lo faremo con un progetto di studio completamente nuovo, in cui tutti i partecipanti saranno trattati e valutati completamente a distanza”.

Due vincitori del Premio Nijmegen

Quest’anno, sei scienziati riceveranno i più alti riconoscimenti nella scienza olandese, i premi Spinoza e Stephen. Ciò che è notevole è che uno dei Premi Spinoza va a un ricercatore della Radboud University. Il fisico matematico Claes Landsmann ricerca, tra le altre cose, il caso, il determinismo e l’apparenza. Capita raramente che due di questi premi vadano a un’università in un anno.

Ogni vincitore riceverà 2,5 milioni di euro. Decidono autonomamente per cosa spendere il premio, purché riguardi la ricerca scientifica e/o le attività legate all’uso della conoscenza. La cerimonia di premiazione si svolgerà mercoledì 5 ottobre 2022. Durante la cerimonia di premiazione, i vincitori forniscono informazioni dettagliate sul contenuto della loro ricerca e diventa chiaro per cosa vogliono utilizzare la puntata.