QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Presto niente più veto al Consiglio di Sicurezza dell’ONU? L’invasione russa mette il veto sotto pressione | all’estero

La sessione plenaria delle Nazioni Unite ha adottato all’unanimità una risoluzione per contrastare il ricorso al veto da parte dei membri permanenti del Consiglio di sicurezza. La proposta avanzata dal Liechtenstein e sostenuta da molti Paesi richiede una sessione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite entro dieci giorni in caso di veto del Consiglio di Sicurezza.

In quell’incontro con tutti i 193 rappresentanti, gli Stati che hanno esercitato il loro veto devono spiegare perché lo hanno fatto. La risoluzione dovrebbe esercitare una maggiore pressione sugli stati di veto affinché rinuncino alla loro prerogativa di bloccare qualsiasi risoluzione vincolante del potente Consiglio delle Nazioni Unite.

Russia, Cina, Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia, i paesi più potenti dopo la seconda guerra mondiale, hanno ricevuto questo veto come compromesso nella creazione delle Nazioni Unite. Dal 1946 è stato utilizzato principalmente da russi e americani, più di duecento volte. La Cina lo ha fatto sempre di più negli ultimi anni, ma nel complesso molto meno di Russia e Stati Uniti. L’ultima volta che Francia e Gran Bretagna hanno usato il loro veto è stato nel 1989.

Il veto contro l’abolizione del veto

India, Germania, Giappone e Brasile non vedono l’attuale equilibrio di potere nel mondo riflesso nel Consiglio di sicurezza e da anni cercano di ottenere una riforma. La necessità di ciò è diventata più evidente di recente con l’invasione russa dell’Ucraina. In qualità di membro permanente del consiglio, l’aggressore ha interrotto qualsiasi azione per ridurre l’escalation del conflitto. Presto ci furono richieste di sanzioni o addirittura di esclusione da Mosca.

READ  Gli ultimi attivisti per il clima mettono fine allo sciopero della fame dopo...

Tuttavia, secondo la Carta delle Nazioni Unite, questo è quasi impossibile, perché la Russia può anche porre il veto alle restrizioni sui suoi diritti nel Consiglio di Sicurezza. Il delegato russo non si è opposto fermamente alla decisione durante la riunione plenaria di martedì, con gli Stati Uniti che hanno persino votato a favore. Il fatto che ora debbano giustificare il loro veto contro tutti i membri delle Nazioni Unite può essere sconvolgente, ma non diminuisce il loro potere.