QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Prince potrebbe “sopravvivere al disastro nucleare” in sicurezza pieno di musica | Gente famosa

Gente famosaPrince registrava musica quasi continuamente, che teneva in un grande seminterrato nella sua proprietà a Paisley Park. Secondo il direttore musicale Maurice Hayes, lo spazio è enorme e le pareti sono così spesse che puoi sopravvivere a un “disastro nucleare” confinato in esso.




Il cantante, scomparso nel 2016, ha voluto preservare e preservare tutta la sua opera. “Ha costruito un caveau di una banca appositamente per lui”, ha detto Hayes alla National Ports Agency.

Il produttore non osa stimare la quantità di materiale in esso immagazzinato. “Penso che dovresti lavorare ogni giorno per cento anni per capirlo”, dice con una risata. “Ci sono fan là fuori che pensano di avere tutti i demo e i demo di Prince. Non è affatto così”.

Regalo di compleanno

Uno degli album del vault di Prince è stato pubblicato venerdì, Welcome 2 America. Hayes, che ha lavorato con il cantante per quasi trent’anni, ha prodotto il record stabilito nel 2010. Si aspetta che The Prince Estate, responsabile della musica di Prince, esca ancora di più dal caveau. “Sono molto curioso di vedere cos’altro c’è là fuori. La nuova musica di Prince è come un regalo di Natale. Non sai mai come sarà perché ha fatto qualcosa di diverso ogni volta”.

Quello che Hayes sa è che la musica del cantante è senza tempo e sarà sempre ascoltata. “C’è musica che può essere studiata fino a quando gli alieni non verranno a vivere sulla Terra”, scherza. “La musica che studierai nelle università e su cui darai lezioni. Pochi altri artisti hanno padroneggiato così tante discipline diverse. Tu hai la musica, certo, ma anche la moda, e lui ha vinto un Oscar per il suo film Purple Rain. Ha un colore a cui tutti si associano. Se la città diventa viola. Tutti sapranno chi è lei”.

READ  Finalmente un linguaggio chiaro ... Per staccare la spina: ...

Il produttore spera anche che Prince venga ricordato come il primo a pubblicare musica in formato digitale e che artisti e musicisti detengano i diritti sulla loro musica. Ma una delle cose più importanti che la gente non sa, secondo Hayes, è che Prince ha donato molto in beneficenza. “Ha fatto così tanto per gli altri. Semplicemente non lo ha mostrato, ma ha pensato che fosse molto importante fare lo sforzo. Si preoccupava così profondamente dell’umanità”.

Leggi anche

Il batterista degli Slipknot Joey Jordison, 46 anni, è morto improvvisamente: “Un dolore indicibile”

L’album Billie Eilish ha già battuto il record su Apple Music prima dell’uscita ufficiale

La voce di James Blunt è stata colpita da Corona: “E qualcosa è diventato anche più piccolo”