QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Psichiatri di Groningen: prendersi cura delle donne con psicosi potrebbe essere molto meglio

In un articolo pubblicato questa settimana sulla rivista scientifica The Lancet Psychiatry, i ricercatori hanno affermato che la cura delle donne con psicosi potrebbe essere molto migliore.

Allo studio hanno contribuito anche gli scienziati olandesi Bodyl Brand e Iris Sommer dell’UMCG di Groningen. In media, la schizofrenia viene rilevata nelle donne molto più tardi rispetto agli uomini e i farmaci antipsicotici funzionano in modo diverso nelle donne.

Il 4% della popolazione soffre di schizofrenia

La schizofrenia è una grave malattia mentale. Le persone con schizofrenia possono sviluppare regolarmente psicosi. Ad esempio, possono vedere cose che non ci sono o sentire voci. Circa il 4% degli olandesi soffre di un disturbo psicotico come la schizofrenia. Appartiene a 278.000 donne.

Lo psichiatra Sommer spiega che la schizofrenia negli uomini si sviluppa spesso nei giovani adulti. “L’immagine tipica di una persona con schizofrenia è quella di un giovane che fa uso di cannabis, per esempio”. In media, ci vogliono due anni prima che agli uomini venga diagnosticata la schizofrenia. Durante il trattamento della loro prima psicosi, vengono aiutati a smettere di usare droghe oa riprendere gli studi.

La diagnosi a volte richiede fino a sei anni

Nelle donne, la schizofrenia può progredire fino alla vecchiaia. “Le donne hanno molte più probabilità degli uomini di essere angosciate dalla psicosi”, dice Somer. Pertanto, viene spesso considerato un altro problema, come la depressione. Ci vogliono in media sei anni per diagnosticare la schizofrenia nelle donne.

“E poiché potrebbero essere anche donne anziane, che potrebbero avere già una famiglia, avranno bisogno anche di altro aiuto. Ad esempio, quando viene chiesto loro come possono mantenere una relazione con la psicosi”. Le donne con schizofrenia fanno anche più sesso contro la loro volontà rispetto alle donne sane o rimangono incinte involontariamente. “È importante prestare maggiore attenzione a questo”.

READ  Il virus Corona sembra svilupparsi alla velocità della luce a volte

Servono più ricerche

Inoltre, i farmaci che gli schizofrenici usano per combattere la psicosi non si adattano bene al corpo femminile, dice Somer. I reni e il fegato femminili scompongono questi farmaci meno bene, quindi in realtà richiedono una dose diversa rispetto a quella degli uomini. I farmaci antipsicotici possono anche ridurre la secrezione di un ormone femminile (estrogeno) da parte della donna. “Mentre gli estrogeni possono naturalmente rallentare la psicosi”. Secondo Somer, non ci vuole molto sforzo per dirigere adeguatamente la cura della psicosi delle donne. “Non è davvero complicato. Sono necessarie ulteriori ricerche”.