QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Pugnala a caso uomini in supermercato italiano: un morto, 5 feriti

Un uomo di 46 anni ha accoltellato persone in un supermercato ad Assago, nel nord Italia. Il cassiere (30) non è sopravvissuto all’attacco. Il calciatore Pablo Mari era tra gli altri cinque feriti. L’imputato è stato arrestato.

cka, sggFonte: BBC

L’aggressione è avvenuta intorno alle 18:30 al supermercato Carrefour del centro commerciale Milanofiori ad Assago, in provincia di Milano. Era pieno di gente che andava a comprare generi alimentari subito dopo il lavoro. Un italiano di 46 anni avrebbe preso un coltello da uno scaffale di un negozio e avrebbe iniziato ad attaccare le persone durante uno sbarramento. Avrebbe scelto le sue vittime a caso. Immediatamente tutti corsero alla cieca in preda al panico.

Due dipendenti e quattro clienti sono stati aggrediti. Le vittime avevano tra i 29 e gli 81 anni. Un cassiere è stato accoltellato al petto e allo stomaco. È morto mentre andava in ospedale. Altri cinque sono rimasti feriti: tre in modo grave – da coltellate al torace – e due in modo meno grave, riporta il quotidiano italiano La Repubblica. Due donne anziane sono rimaste lievemente ferite.

© LAPRESSE

Tra gli infortunati gravemente c’era Pablo Mari (29), difensore centrale spagnolo dell’Arsenal, attualmente in prestito al Monza. È stato trasferito in elicottero all’ospedale di Niguarta. È cosciente». Pablo Marie aveva una profonda ferita alla schiena. Per fortuna nessun organo vitale è stato colpito”, ha detto a Sky News Adriano Galliani, CEO di Monza. “La sua vita non è in pericolo. Dovrebbe riprendersi in fretta”. Mari era al supermercato con moglie e figlio.

© LAPRESSE

La polizia rifiuta l’estremismo. L’autore del reato aveva una fedina penale pulita, ma aveva problemi psicologici. Soffriva di depressione ed era sottoposto a cure mediche obbligatorie. Alcuni spettatori, tra cui l’ex interista Massimo Tarantino, sono riusciti a disarmare e sottomettere l’uomo. Hanno catturato l’uomo e l’hanno consegnato alla polizia. “Ha urlato, ha urlato”, ha detto Tarantino ai giornalisti sulla scena.

È stato riferito che il sospetto era confuso e ha rilasciato dichiarazioni contrastanti alla polizia.

Secondo La Repubblica, l’uomo era ricoverato in ospedale il 18 ottobre per le lesioni facciali, che si sarebbe inflitto a se stesso.

© LAPRESSE

READ  Ora o mai più! Perché il Belgio è il favorito contro l'Italia