QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Quando tuo padre ha un segreto: nel nuovo podcast “Older”, Rav Ngotia e Lander Keynes indagano

E se tuo padre non fosse quello che hai sempre pensato che fosse? Questa è la domanda che il produttore televisivo Rav Ngotia ha lasciato dopo che suo padre ha fatto una confessione scioccante. Su Radio 1 Podcast genitori Lui e il suo amico Lander Keynes vanno in cerca di risposte.

Francis Ngotia sussurra a suo figlio Raf dal suo letto d’ospedale che ha un segreto. “Prima di morire, voglio dire la verità. Te lo meriti.” È stato portato in ospedale pochi giorni fa dopo una caduta. Annegare in coma, oscillare tra la vita e la morte per una settimana. Al risveglio si alternano momenti lucidi e illusioni.

In quel crepuscolo, il segreto fu discusso. Francis, nato in Nigeria, dice di avere undici anni più dei suoi figli e la sua ex moglie ha sempre creduto. Ma quando suo figlio ha chiesto a suo padre maggiori dettagli il giorno successivo, ha affermato di non sapere nulla del segreto. “Era un’allucinazione”, dice.

Ma il genio è già uscito dalla bottiglia. Ngotia racconta al suo amico in grembo, Lander Kines, della strana conversazione. Entrambi i signori lavorano per la televisione nella vita quotidiana: Ngotia è sceneggiatrice di serie come gli anni trenta in un situazione, Kennes partecipa a programmi come Scusa per tutto in un Rendi di nuovo grande il Belgio. Quindi il duo ha un istinto innato per le belle storie. Sanno subito che questo è uno di loro. Dopotutto, non c’era solo una fitta nebbia che circondava l’età di Francis Ngotia, ma è anche rimasto molto misterioso in tutti questi anni sul perché e come si fosse trasferito dalla Nigeria al Belgio.

READ  "La cura della madre" è un altro sforzo tanto necessario da parte di qualcuno che crede ancora nel cambiamento

“Ho pensato che fosse strano”, dice Kines. “Conosco Francis da molto tempo e ho sempre trovato interessante la storia dell’immigrazione. Ma per Ruff era diverso. Francis era solo suo padre. Come la maggior parte dei bambini, suppongo che suo padre non abbia necessariamente storie interessanti da raccontare”.

Come un pugile bendato

I due vogliono documentare la loro ricerca sulla storia di Francis e decidono di creare un podcast. “Forse, dato il nostro background, un progetto televisivo potrebbe avere più senso”, afferma Ngotia. Ma sappiamo entrambi che creare un programma del genere è un processo lento e costoso. Volevamo risolvere questo problema più velocemente, perché la salute di mio padre stava peggiorando”.

Non ostacolati dalla loro poca esperienza con il genere, funzionano. “Come un pugile che entra sul ring bendato con le mani dietro la schiena”, Kines descrive il loro approccio. “Abbiamo fatto quasi tutti gli errori da principianti. Abbiamo seguito troppe strade secondarie e parlato con troppe persone, il che alla fine ha portato a troppe informazioni. Abbiamo dovuto uccidere troppi dei nostri cari”.

“È stato molto più lavoro di quanto pensassimo”, aggiunge Ngotia. “Abbiamo finito per lavorare su questo per un anno e mezzo.” Anche perché la storia di Francis aveva pochi strati. “Era un rischio”, si rende conto Ngotia. “Rivelare la sua età potrebbe essere stato il risultato di allucinazioni che ha avuto diverse volte dopo essersi svegliato dal coma”.

Anche se il tema dell’età è solo un punto di partenza per raccontare la storia dell’immigrazione di Francesco. E quella si è rivelata poca carne. “Nella nostra ricerca abbiamo trovato alcuni tesori nascosti. Una pila di vecchie lettere, ad esempio, nascosta in soffitta, che getta una luce completamente diversa su Francis”. Questo viaggio di scoperta è stato anche entusiasmante, a volte, dice Ngotia. “Dopotutto, si trattava di mio padre. Quindi non vuoi che vengano fuori cose che potrebbero metterlo in cattiva luce.”

Lander Kines e Raf Ngotia stanno realizzando un podcast per Radio 1 sulla loro ricerca dei segreti di padre Ngotia.origine dell’immagine.

largo

Njotea e Kennis non ti diranno esattamente cosa hanno imparato. La prossima settimana ci sarà un episodio al giorno di genitori rilasciato al pubblico. Sono un po’ più rilassati riguardo alle lezioni apprese dal progetto. “Ho notato che non conosco nemmeno alcune delle cose essenziali sulla vita dei miei genitori”, dice Kines. “Posso consigliare a tutti di fare lo stesso. Parla con i tuoi genitori finché puoi.”

Anche la visione dell’immigrazione dei responsabili dell’immigrazione è cambiata. “Ora lo guardo più da un punto di vista umano”, dice Kines. “Suppongo che le persone che vengono qui lo facciano con un buon piano in mente. Hanno scelto consapevolmente una destinazione, per esempio. La storia di Francesco e la storia delle altre persone con cui abbiamo parlato mi hanno fatto capire che si tratta di incontri di scelte casuali e impulsive che danno una direzione a questa storia di immigrazione”.

Per Ngotia, il guadagno più grande risiede nel mutato rapporto con suo padre. Come suggerisce il titolo del primo episodio “Stranger in the House”, la relazione era un po’ lontana. “In realtà, non ci siamo mai veramente parlati”, ammette. “Durante le visite precedenti si trattava delle solite chiacchiere e dei risultati della Premier League. Non era altro che questo. Fatto genitori Ci siamo avvicinati al momento giusto. Almeno alla fine della caccia abbiamo parlato davvero, anche quando non segnavamo”.

genitoriDal lunedì alle cinque sere Zandman Su Radio 1, tramite l’app Radio 1 o l’app podcast di tua scelta.