QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Quattro consigli contro le palpebre infiammate

Quattro consigli contro le palpebre infiammate

La palpebra infiammata è dolorosa e scolorita. Con questi quattro consigli potrai accelerare il processo di guarigione e prevenire nuove infezioni.

UN Palpebra infiammataLa blefarite, nota anche come blefarite, è una condizione comune in cui i bordi delle palpebre si infiammano. Ciò può portare a sintomi come arrossamento, gonfiore, prurito, bruciore, desquamazione della pelle intorno agli occhi e croste lungo la linea delle ciglia. La blefarite può essere causata da diversi fattori, tra cui infezioni batteriche, malattie della pelle come eczema o rosacea, ghiandole sebacee ostruite e proliferazione batterica sulla pelle intorno agli occhi.

Soluzione 1: lasciala riposare

UN Bollire Una palpebra – in termini medici – è un gonfiore all'interno o all'esterno della palpebra, causato dall'infiammazione della ghiandola sudoripare o della ghiandola sebacea. Questo spesso diventa un piccolo brufolo con una testa di pus. Quando la vescica si rompe, il gonfiore e il dolore scompariranno da soli.

Così è come lo facciamo

La cosa migliore che puoi fare è curare il brufolo Ciao Foglie. Cercare di spremerlo o strizzarlo può aggravare l'infiammazione. Se la pressione è sufficientemente elevata, la vescica scoppierà da sola. Questo accade spesso dopo pochi giorni. Dopo che si è aperta, la vescica si secca e guarisce.

Leggi anche: “Yoga per gli occhi: fai questi esercizi per gli occhi stanchi”

Soluzione 2: impacchi caldi

A volte l'orzaiolo può anche essere doloroso. Puoi provare ad accelerare il processo di guarigione ammorbidendo la pelle con acqua tiepida ComprimeQuindi il brufolo potrà penetrare più facilmente.

Così è come lo facciamo

Immergerne uno pulito tovagliolo Oppure lavate un panno con acqua tiepida e posizionatelo sul brufolo per circa quindici minuti. Ripeti l'operazione due o tre volte al giorno.

READ  Una piccola area del cervello può rilevare precocemente la malattia di Alzheimer

Soluzione 3: vai dal medico

L'infiammazione non scompare dopo qualche giorno e il gonfiore e il rossore non si attenuano? Allora sei saggio JB Essere considerato. Può praticare un'incisione nell'affollamento e rimuovere i detriti, a condizione che l'ascesso sia maturo. Successivamente il dolore diminuisce immediatamente e anche il gonfiore scompare.

Ecco come fa un medico

Voi palpebra È anestetizzato localmente. L'incisione viene praticata sulla punta del pus gonfio, se possibile all'interno della palpebra. Assicurati di portare con te qualcuno che possa portarti a casa sano e salvo, perché dopo questo trattamento il tuo occhio sarà solitamente coperto con una benda per alcune ore.

Soluzione 4: mantenerlo pulito

Le infezioni del sudore o delle ghiandole sebacee sono causate da batteri. Questi si depositano nella ghiandola, si moltiplicano e alla fine lo sbocco della ghiandola sudoripare o sebacea si blocca. Per combattere i batteri e prevenire nuovi foruncoli, è consigliabile mantenere le palpebre quanto più pulite possibile.

Dischetti di cotone riutilizzabili

Così è come lo facciamo

Fai bollire un po' d'acqua e lasciala raffreddare. Sciacqua gli occhi irritati con questo prodotto due volte al giorno (puoi anche asciugarlo con un batuffolo di cotone). Inoltre, cerca di toccarti gli occhi il meno possibile, lavati le mani regolarmente e cambia regolarmente asciugamani e biancheria da letto. Non utilizzare il trucco per gli occhi di altre persone e sostituisci il trucco ogni sei mesi.

Testo di Manon Delmans

Immagine di Getty Images

Leggi anche:

5 cose che non dovreste mai condividere con gli altri

Svegliarsi con la faccia gonfia

Cos'è quella protuberanza sull'alluce?