QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Quattro poliziotti congolesi condannati all’ergastolo per aver torturato a morte un prigioniero

Foto d’archivio © AFP

Sabato un tribunale militare di Kinshasa ha condannato all’ergastolo due agenti di polizia congolesi e una soldatessa per tortura a morte. Il processo è stato trasmesso dalla televisione di stato.

GVfonte: belga

Il capo del tribunale di guerra di Kinshasa ha affermato che il colonnello Mubebe, il capo dell’intelligence generale della polizia nazionale della Repubblica Democratica del Congo, il capitano Nzeta che ha interrogato il detenuto, e il generale di brigata Diamasifi e Mashaba che lo hanno torturato “sono stati condannati a ergastolo”. .

Il tribunale considerò il colonnello Mubebe il colpevole intellettuale dell’omicidio, mentre il capitano e il generale di brigata furono gli autori delle torture che portarono alla morte di Olivier Mbonga (32).

La polizia ha arrestato Olivier Mbonga per aver rubato un’auto. Il latitante proprietario dell’auto che lo ha accusato di furto, Simone Ecamba. “Ha dato alla polizia 100 dollari e ha incitato gli agenti a torturare la vittima”, ha detto l’avvocato di Mbonga. Si dice anche che Ikamba sia l’uomo che ha pubblicato le immagini video sui social network del pestaggio di Mbonga. Le foto hanno suscitato molte reazioni.

READ  Presidente cinese a Taiwan: "Unificazione con la madrepatria...