QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Questo è il momento migliore per fare esercizio per la tua salute

Una persona preferisce iniziare la giornata con una corsa, l’altra è attiva dopo cena, chi è il più impegnato con il più sano? Secondo i ricercatori di Leiden, questi sono davvero gli atleti della sera.

È meglio programmare l’allenamento di punta nel pomeriggio e alla sera, poiché ciò aumenta la sensibilità del corpo all’insulina. L’opposto, ovvero l’aumento della resistenza all’insulina, porta ad un aumento del rischio di diabete di tipo 2.

Quando ti muovi?
Per dimostrarlo, ottocento persone hanno indossato un dispositivo ActiHeart sul petto per quattro giorni. Questo misura la frequenza cardiaca e l’esercizio. Il team di Leiden ha distinto quattro tipi di persone: quelle che si muovevano principalmente al mattino, pomeriggio o sera, e le persone che non avevano un picco pronunciato, ma si muovevano poco durante il giorno.

“Nella nostra ricerca parliamo di ‘esercizio’, perché non abbiamo necessariamente considerato gli sport specifici, ma tutte le attività da moderate a intense. Ciò include la maggior parte degli sport, ma anche, ad esempio, la camminata, quindi non l’escursionismo, ma camminare – e andare in bicicletta”, spiega lo scienziato sportivo Jeroen van der Velde in una conversazione con Scienziati.

grande differenza
Ha scoperto che la sensibilità all’insulina dei partecipanti che si esercitavano principalmente nel pomeriggio e alla sera era del 25% superiore a quella del mattino e di quelli che distribuivano i loro esercizi in modo uniforme durante il giorno. Si scopre che questo non ha nulla a che fare con la quantità totale di esercizio quotidiano.

Tutto ha un ritmo
Van der Velde ha una spiegazione. “Il momento in cui ti muovi può avere un effetto sul tuo ritmo naturale diurno e notturno, noto anche come ritmo circadiano. I nostri corpi sono impostati per mantenere uno specifico ritmo di 24 ore, in cui tutti i tipi di processi fisici si verificano naturalmente a un ritmo dato il tempo”, afferma van der Velde: “Di notte dormiamo e riposiamo e siamo attivi durante il giorno”.

READ  Il vaccino corona non funziona bene in mezzo milione di persone immunocompromesse

Gli studi dimostrano che molti processi nei nostri corpi raggiungono il picco nel corso della giornata. Quando guardiamo i nostri muscoli, sembrano essere più forti nel tardo pomeriggio. Inoltre, sembra che il nostro comportamento – se si guarda al sonno, al mangiare, al bere e all’esercizio fisico – sia in grado di influenzare il ritmo naturale. Quindi, se fai la maggior parte dell’esercizio nel pomeriggio o alla sera, è più conforme al ritmo naturale del corpo che se lo fai al mattino”.

In giro per la salute
Ma ciò che gioca anche un ruolo è che le persone che fanno esercizio, perché vogliono vivere una vita sana, lo facciano principalmente di pomeriggio o di sera, perché quello è il momento in cui hanno tempo per farlo. Queste persone possono essere più preoccupate per la loro salute in molti modi. Abbiamo cercato di stimare questo effetto nel modo più accurato possibile tenendo conto, ad esempio, del comportamento al fumo, della dieta e della percentuale di grasso corporeo, nonché della quantità totale di esercizio nelle analisi”.

che cosa significa?
Il ricercatore cerca di spiegare cosa significano le sue scoperte. “Il nostro risultato principale riguarda il livello di insulino-resistenza, espresso come indicatore. Questo indicatore si basa sull’equazione dei valori di insulina e glucosio a digiuno, e quindi è usato per dire qualcosa su quanta resistenza il corpo presenta all’ormone insulina. L’insulina assicura che il glucosio (zucchero) venga assorbito dal sangue. Ogni volta che ne hai bisogno Più insulina mantiene bassa la glicemia, più questo è un segno di insulino-resistenza. Quindi un valore più alto è considerato negativo. “

READ  Eh! Questo è il motivo per cui le sopracciglia si assottigliano con l'età

Continua: “Sulla base di questo indicatore, abbiamo visto che le persone che si esercitano di più la sera hanno una resistenza all’insulina inferiore del 25% in media rispetto alle persone che non hanno un chiaro picco della loro attività durante il giorno. Penso che la differenza sia abbastanza grande e mi ha sorpreso. È difficile. Questo è molto espresso in un messaggio clinico, perché non esiste davvero alcun valore che aumenti la resistenza all’insulina più di quanto non sia. È noto che una maggiore resistenza all’insulina è associata a un rischio maggiore di sviluppare diabete di tipo 2”, afferma lo scienziato sportivo..

Guarda i consigli sullo stile di vita
In definitiva, il team di Leiden vuole condurre uno studio di intervento pratico in cui le persone ad alto rischio di sviluppare il diabete ricevono consigli sullo stile di vita ogni ora. Quali sono esattamente i periodi migliori per mangiare e fare esercizio e sono gli stessi per tutti? “Ecco perché ora vogliamo indagare se il tempo di esercizio fisico influenzi davvero il rischio di diabete”, conclude van der Velde.