QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Rapporto Onu: l’Iran ha giustiziato più di 100 persone tra gennaio e marzo | All’estero

Nel presentare la relazione del segretario generale Antonio Guterres al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite a Ginevra, Nadia Al-Nashef, vice funzionario delle Nazioni Unite per i diritti umani, ha affermato che circa 260 persone saranno giustiziate entro il 2020 e almeno 310 entro il 2021.

All’inizio di quest’anno, Amnesty International ha annunciato che l’anno scorso l’Iran ha eseguito il maggior numero di esecuzioni dal 2017. Il segretario generale, Agnes Callamard, ha dichiarato: “Dopo un calo delle esecuzioni nel 2020, l’Iran e l’Arabia Saudita hanno nuovamente aumentato le esecuzioni lo scorso anno. “. Amnesty International. Così facendo, stanno palesemente violando il diritto internazionale. La loro fame per la pena di morte non è diminuita nemmeno all’inizio del 2022”.

Il mese scorso ho organizzato una protesta nel nostro paese contro l’imminente esecuzione Ahmed Reda Jalalak, un accademico iraniano-svedese che è stato anche professore in visita presso la Vrije Universiteit Brussel (VUB). Il medico d’urgenza svedese-iraniano è stato arrestato sei anni fa durante una visita di lavoro in Iran e accusato di spionaggio. Alla fine di ottobre 2017 è stato condannato a morte dopo un processo ritenuto iniquo dagli esperti dei diritti umani.

Anche rivedere. Robin Ramakers ha parlato con la moglie di Jalali:

READ  La Disney mette subito da parte il suo primo franchise televisivo | Gente famosa