QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Recensione di Apple MacBook Pro 2021: aspetto e connettività

  • Apple MacBook Pro 14 pollici
  • Apple MacBook Pro 16 pollici

riassumere

Il MacBook Pro 2021 di Apple è disponibile in 14 e 16 modelli e la cosa bella è che puoi equipaggiare entrambi i modelli con l’hardware più veloce. Questi dispositivi veloci possono quindi essere paragonati a quelli offerti da Intel, AMD e Nvidia, sebbene le prestazioni varino in base all’applicazione. Lo schermo ha una piccola retroilluminazione a LED e offre un’ottima riproduzione HDR, grazie al gran numero di zone. Sfortunatamente, i tempi di risposta dello schermo sono scarsi. Inoltre, la durata della batteria è alquanto deludente e il modello entry-level è ancora conveniente, ma gli aggiornamenti sono costosi. Anche l’esterno del laptop è stato modificato e ora presenta connessioni più pratiche. Inoltre, la qualità audio del laptop è molto buona e anche il passaggio alla webcam a 1080p è un gradito aggiornamento.

riassumere

Il MacBook Pro 2021 di Apple è disponibile in 14 e 16 modelli e la cosa bella è che puoi equipaggiare entrambi i modelli con l’hardware più veloce. Questi dispositivi veloci possono quindi essere paragonati a quelli offerti da Intel, AMD e Nvidia, sebbene le prestazioni varino in base all’applicazione. Lo schermo ha una piccola retroilluminazione a LED e offre un’ottima riproduzione HDR, grazie al gran numero di zone. Sfortunatamente, i tempi di risposta dello schermo sono scarsi. Inoltre, la durata della batteria è alquanto deludente e il modello entry-level è ancora conveniente, ma gli aggiornamenti sono costosi. Anche l’esterno del laptop è stato modificato e ora presenta connessioni più pratiche. Inoltre, la qualità audio del laptop è molto buona e anche il passaggio alla webcam a 1080p è un gradito aggiornamento.

Tweakers dice: Ultimate

Nell’estate del 2020, Apple ha annunciato che avrebbe smesso di acquistare processori da Intel e avrebbe iniziato a utilizzare invece i propri chip. La parola è stata messa in atto pochi mesi dopo, con l’introduzione del processore M1, che ha continuato ad apparire nel MacBook Air e nella versione da 13,3 pollici del MacBook Pro. Era solo questione di tempo prima che anche il grande MacBook Pro, la variante da 16 pollici, facesse il passaggio. Quel momento è arrivato poco più di un anno dopo. Il MacBook Pro da 16 pollici non è arrivato da solo, poiché Apple ha anche introdotto un modello da 14 pollici. Discutiamo entrambi i modelli in questa recensione.

READ  La prima statua di bronzo rubata del Benin è tornata dopo 124 anni

La cosa bella del nuovo MacBook Pro è che puoi vedere a colpo d’occhio che è reale il nuovo essere. Con l’ultimo MacBook Air, Apple è passata dai processori Intel ai propri chipset, ma ha lasciato intatto l’esterno del laptop. Questo è leggermente diverso con il 14 e il 16 Pro. Il laptop è chiaramente più spesso dei suoi predecessori e poggia su quattro piedini in gomma che sembrano anche un po’ più alti dei vecchi MacBook. La tastiera occupa anche più spazio, perché l’altezza della riga di tasti superiore è uguale all’altezza delle righe sottostanti. Laddove il MacBook Pro della generazione precedente sembrava essere il più sottile possibile e dotato di una Touch Bar, sembra che il nuovo MacBook Pro dovrebbe brillare come un cavallo di battaglia senza fronzoli. Puoi vederlo anche, ad esempio, nei link; Non sei più limitato a due porte USB-C identiche per lato, ma hanno una normale porta HDMI e un lettore di schede. Sono cose pratiche che gli utenti useranno spesso e non devono portare con sé un cavo adattatore.

Per quanto ci riguarda, questo cambio di filosofia del design è una buona scelta. Montare solo porte USB-C su MacBook sottili era poco pratico, la tastiera a farfalla ultrasottile ha avuto molti problemi e l’ha effettivamente uccisa nel 2019, e la Touch Bar ha avuto alcuni utenti entusiasti. Per chi ama l’USB-C, quelle porte sono ancora lì, ma ora ce ne sono un totale di tre invece di quattro sul vecchio MacBook Pro da 16 pollici. Le porte hanno il supporto Thunderbolt 4 e possono essere utilizzate per il display esterno, ma anche per la ricarica del laptop. Tuttavia, i laptop sono dotati di serie di un caricabatterie USB-C con MagSafe Magnetic 3. L’idea alla base della connessione magnetica è che si disconnette quando si inciampa accidentalmente nel cavo di ricarica, quindi non si estrae il laptop. Tavolo. Se tiri il cavo verso l’alto o verso il basso, si staccherà molto facilmente, ma se lo tiri a sinistra o a destra, il cavo si “attacca” ancora bene, meglio dei vecchi connettori MagSafe, d’altro canto, fuoriesce più facilmente rispetto a USB-C.

READ  che ne dici? Spotify inizia a copiare i podcast

I laptop sono inoltre dotati di un lettore di schede SD e di una connessione HDMI 2.0. Quest’ultima è una scelta separata, perché esistono già laptop con connessione HDMI 2.1 e monitor esterni, in particolare TV, che dispongono di connettività. Di per sé, l’assenza di HDMI 2.1 non è un disastro, perché puoi controllare un display 4k120 tramite Thunderbolt, ma sarebbe stato pulito.

Nonostante ci siano più connessioni sullo chassis rispetto ai suoi predecessori, il design del MacBook Pro è ancora elegante e semplice. Tutti sono realizzati in alluminio e si sentono molto solidi. Lo noterai anche nella cerniera dello schermo. Questo è abbastanza fluido da spingere lo schermo per aprirsi con un dito, ma offre una resistenza sufficiente per assicurarsi che non si “scuota”. Il telaio più grande rende il MacBook Pro un po’ più pesante. Il modello da 16 pollici pesa 2,15 kg, mentre il vecchio modello da 16 pollici pesa 2 kg. Il modello da 14 pollici pesa 1,61 kg e non è nemmeno molto leggero per un laptop da 14 pollici, ma questo è un laptop con cui lavorare e, come si vedrà più avanti nella recensione, è uno dei laptop da 14 pollici più veloci al mondo. momento.

Tastiera, touchpad e webcam

Come accennato, anche la tastiera è stata modificata e si è dovuto rimuovere la Touch Bar, il touchscreen OLED che ha sostituito i tasti funzione. Non ce ne rammarichiamo. Sebbene la Touch Bar offra funzionalità che i singoli tasti non hanno, dovevi sempre guardare attentamente ciò che stavi facendo, perché non puoi azionarlo con il tocco. Ora questo è possibile e anche i tasti funzione sono a tutta altezza, proprio come il resto dei tasti. I tasti funzione sono ampiamente utilizzati dai proprietari di MacBook professionali, secondo Apple, da qui la scelta. In termini di comfort durante la digitazione, Apple sembra essere la stessa tastiera magica Da utilizzare se si applica a tutti i laptop dal 2019. La sequenza di tasti è chiara e il viaggio non dura, ma va bene lavorarci. Con l’alloggiamento più spesso, Apple non ha colto l’opportunità di sviluppare una nuova tastiera con più viaggi

READ  Total War: Warhammer 3 uscirà il 17 febbraio

La tastiera più grande significa che il touchpad è un po’ più piccolo, ma è comunque ingombrante. Il design del touchpad non è cambiato. Ha una superficie in vetro e i motori a vibrazione sotto il touchpad danno al dito l’illusione che la superficie si muova verso il basso quando viene premuta, anche se in realtà non è così. L’integrazione con il sistema operativo garantisce che i gesti multi-touch vengano acquisiti rapidamente ed eseguiti senza problemi.

Infine, nessuno mancherà la tacca nella parte superiore dello schermo. Ora ospita una fotocamera da 1920 x 1080 pixel, un bel passo avanti rispetto alla risoluzione di 1280 x 720 pixel dei precedenti MacBook. Troviamo questa risoluzione anche sulla maggior parte dei laptop Windows e non uscirà nel 2021. Apple utilizza l’ISP nel chip T2 per migliorare le immagini, ma sembra che sia giunto il momento di inserire più pixel.

MacBook Air 720p (collegamenti) e MacBook Pro 1080p

La differenza nella qualità delle webcam è chiaramente visibile. La nuova fotocamera vede più dettagli sul viso e ruota il display della striscia fluorescente con più dettagli. La nuova fotocamera, o meglio il software che ci sta dietro, sembra rendere il viso più liscio di quanto non sia in realtà, anche più della fotocamera a 720p.

Una buona immagine include naturalmente anche un buon suono e questo è un punto di cui si è occupata Apple. I MacBook Pro piccoli e grandi sono dotati di sei altoparlanti e producono – per i laptop – un suono eccellente, con – per i laptop – una quantità impressionante di bassi. Ovviamente, le cuffie di alta qualità o un set di altoparlanti esterni offrono una migliore riproduzione del suono rispetto agli altoparlanti integrati, ma è meno probabile che colpisca le cuffie con i MacBook rispetto a molti altri laptop.