QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Recensione: Guardiani della Galassia – Sorpresa dell’anno

Square Enix con l’uscita di I Guardiani della Galassia della Marvel Camminava in punta di piedi. Neanche questo è pazzo. vendicatori di meraviglia È stata un’enorme delusione e questo gioco è stato realizzato da A-studio per lo sviluppatore Crystal Dynamics. Dopotutto, erano responsabili di Riavvia Tomb Raider E il meraviglioso seguito L’ascesa del Tomb Raider.

B-studio di Crystal Dynamics, che abbiamo trovato deludente Shadow of the Tomb Raider Ho avuto modo di lavorare con Guardiani della Galassia. Come sono cambiate le carte in tavola! Nonostante la modestia dell’editore con l’annuncio dei Guardiani, si è rivelato un ottimo gioco. Ho riso e mi sono divertito dall’inizio alla fine. Bella storia, grandi personaggi e soprattutto tanto umorismo. Questo è fantastico in un videogioco.

squadra dei guardiani

Marvel’s Guardians of the Galaxy è un gioco narrativo per giocatore singolo senza microtransazioni o contenuti multiplayer. Come giocatore hai Peter Quill aka Star-Lord sotto i controlli. La squadra come te è senza dubbio composta dalla bellissima Gamora, dal piuttosto stupido Drax, dallo sfacciato Rocket senza il procione e dal Groot simile ad un albero. Anche se non controllerai questi personaggi da solo, puoi dare loro dei comandi, che spesso equivalgono a combo epiche.

Lo sviluppatore sa esattamente qual è la magia di Guardiani della Galassia e l’ha usata fin dall’inizio. Peter Quill è ovviamente nato su questo pianeta negli anni ’80, quindi puoi aspettarti molta musica all’epoca, ma anche flashback della sua giovinezza appesantiti da ciò che era eccezionale all’epoca. Star Wars, vecchi videogiochi, stanno arrivando tutti.

Quando inizi il gioco, scoprirai rapidamente che i guardiani non sono, ovviamente, dei veri supereroi. Sebbene questo sia soprattutto il sogno di Peter, in realtà è un gruppo di idioti che cercano di fare soldi catturando strani mostri, che poi cercano di vendere a un buon prezzo. Dopo la prima missione, le cose andarono subito male, perché il gruppo si trovava su un pianeta proibito. Sarai scortato dalle autorità e ti verrà pagata una pesante multa. La prima parte del gioco riguarda il pagamento della multa, ma diventa presto chiaro che una setta religiosa sta prendendo il potere nell’universo. Sta alla squadra fermarlo.

READ  Recensione: The Outer Worlds: Murder on Eridanos

creature più strane

Quello che si nota subito è che lo sviluppatore vuole concentrarsi principalmente sul raccontare una storia. A volte non vedrai alcuna azione per un massimo di mezz’ora, ma poi il gioco si concentra sui dialoghi e sulla risoluzione di vari enigmi. Il gioco sembra antiquato; Gli sviluppatori in questi giorni sembrano temere di perdere l’attenzione di un giocatore se non danno un colpo di dopamina ogni pochi minuti.

Bene, questo giocatore adora guardare una storia, specialmente quando è divertente come questa. Discussioni tra Rocket e Peter, in cui Groot fornisce la profondità necessaria con la frase molto accattivante “I am Groot”. Come giocatore, ti vengono spesso presentate delle opzioni. Ho riso forte mentre affrontavamo un abisso e Drax mi ha dato la possibilità di lanciare un missile dall’altra parte contro la sua volontà. Drax ha seguito ciecamente la mia soddisfacente missione e il cannone a razzo mi ha fatto ridere a crepapelle.

Di solito la tensione nella squadra viene tagliata ed è speciale che rimangano insieme. Fortunatamente, come squadra affronterai i personaggi più insoliti dell’universo. A differenza di molti supereroi sulla Terra, non c’è niente di troppo pazzo nei Guardiani. Cosmo the Dog ti fornirà i comandi più avanti nel gioco. Si trova sul pianeta Knowhere ed ecco un gruppo di alieni alieni che meritano di essere ammirati. Gustoso.

Storia, gameplay e puzzle

Successivamente, il gameplay, che non è così approfondito come in, ad esempio, uomo Ragno. È di portata più semplice, con Star-Lord che spara principalmente con due armi da fuoco. Ma durante questo sparatutto avrai costantemente il controllo dei tuoi compagni di squadra. Ognuno di loro ha un numero di super attacchi (puoi sbloccarne sempre di più nel gioco) che puoi selezionare durante la battaglia.

READ  La roadmap di Wings of Ruin è stata rivelata dopo il lancio

Groot, ad esempio, può inchiodare gli avversari ai suoi rami, Rocket preferisce trattenere gli esplosivi, mentre Drax e Gamora tagliano. Gestire i tuoi compagni di squadra è davvero fantastico; Ti senti davvero un capo squadra. Ovviamente alla fine sarai in grado di creare diverse combinazioni con l’intera squadra e puoi diventare molto forte come squadra dopo il processo di costruzione radunoMomento di team building. molto bello.

Oltre alla storia e all’azione, il terzo pilastro del gioco sono gli enigmi. Questi possono essere molto complicati a volte, ma non diventano mai noiosi, sempre a causa dell’interazione tra i cinque membri del team. Man mano che il gioco procede, gli enigmi diventeranno ovviamente più difficili e dovrai arruolare sempre di più l’aiuto della squadra. Ad esempio, Groot può creare ponti, Rocket può penetrare oggetti e strisciare attraverso piccoli spazi, Drax è particolarmente forte e Gamora può arrampicarsi bene. È così bello fare un puzzle di dieci minuti a volte, cambia il focus e dà al gioco un po’ di calma e spazio per lasciare che la squadra sia la squadra.

conclusione

I Guardiani della Galassia della Marvel sono la sorpresa dell’anno secondo me. Un gioco narrativo per giocatore singolo che non si basa esclusivamente su questa azione. Il gioco è interpretato dai cinque eroi e più di una volta dovrai ridere a crepapelle per i dialoghi ben scritti (ea volte carini). L’azione potrebbe non essere lungimirante come Spider-Man, ma dirigere la tua squadra ti fa sentire il leader del gruppo. Dato che non si tratta di supereroi sulla Terra, ogni pianeta o astronave che visiti è una scoperta in sé, con ambienti strani e persino strani personaggi/creature.

READ  Red Dead Redemption Remaster in sviluppo

A rischio di cadere nel pantano di “Nonno racconta”, sei pronto per l’antico gioco d’azione narrativo senza microtransazioni, mondi aperti dove devi passare sessanta ore e la follia del multiplayer. Guardiani solo di questo. Grande gioco di storia con azione divertente, molti momenti divertenti e puzzle rilassanti. Altamente raccomandato!