QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Recensione: Paper Mario: La Porta Millenaria può durare mille anni

Recensione: Paper Mario: La Porta Millenaria può durare mille anni

Chiunque fosse l’orgoglioso proprietario di un Nintendo GameCube nel 2004 aveva la possibilità di acquistare un nuovo gioco di Mario premium. Il successore dell’originale Paper Mario era più grande e più audace sotto ogni aspetto. Tuttavia, per coloro che non avevano un GameCube nel 2004, Paper Mario: Il Portale Millenario era un’ombra lontana. Una tonalità che era allo stesso tempo estremamente popolare ed estremamente difficile da ottenere. Ma vent’anni dopo, il gioco è tornato sotto i riflettori con una rimasterizzazione in alta definizione, più grande e più audace di prima!

I fan aspettano da tempo un’altra possibilità di immergersi nel mondo di Paper Mario: The Thousand Year Door. Il gioco era impossibile da giocare su tutte le console successive alla Wii e sulla Virtual Console c’era solo il silenzio radio. Il gioco può essere difficile da trovare, ma di certo non prende polvere da vent’anni. Con la sua ambientazione unica, i personaggi colorati e il gameplay diversificato, il gioco originale ha catturato l’immaginazione per decenni. Avviso spoiler: la mela non cade lontano dall’albero.

Molto tempo fa, nella lontana Rougeport…

La storia di Paper Mario: Il Portale Millenario non potrebbe iniziare con più cliché. È un libro aperto che inizia con “tanto tempo fa”. Una ricca città affonda dopo un disastro, lasciando dietro di sé un tesoro leggendario. Andiamo a pescare! Ma questa introduzione generale non potrebbe essere più fuorviante riguardo a ciò che ti aspetta quando entri nell’avventura della Porta dei Mille Anni.

Il gioco ruota attorno a un tesoro leggendario che si dice sia sepolto sotto un’area fatiscente e trascurata di Rougeport. Oppure, se stai suonando in olandese, la meravigliosa traduzione di “Boevechem”. Si dice che il tesoro si trovi dietro un’enorme porta: la Porta dei Mille Anni. Per sbloccarlo devi raccogliere sette stelle di cristallo. Oh sì, la principessa Peach è stata rapita. Dagli stranieri. Preparatevi: ci stiamo lasciando alle spalle i cliché. È tempo di dipingere un quadro chiaro di quanto sia davvero strano questo gioco.

READ  In viaggio: puoi risparmiare sospendendo l'abbonamento alle comunicazioni a casa? | La mia guida

Un mondo piatto e affollato

I luoghi centrali dei giochi di Mario sono spesso città divertenti piene di rospi amanti della pace. Spesso c’è un problema che deve essere risolto, ma i residenti sono generalmente amichevoli e disponibili. Rogueport prende una strada diversa. Una volta arrivato, ti trovi di fronte a un tentativo di rapimento, rapina, insulti e urla dei residenti e un’enorme forca nella piazza del mercato. La zona è pienamente all’altezza del nome “Boevechem”. Il remaster avanza il concetto di Rogueport. Pozzanghere d’acqua e bidoni della spazzatura che cadono ne fanno uno squallido slum dove solo criminali e altri tipi sospetti cercano rifugio. Gustoso.

La tua ricerca di tutti i luoghi di cristallo ti porterà in tutti i tipi di angoli strani. Da un castello medievale a un minaccioso villaggio al crepuscolo, da un ring di pugilato volante a un capitolo uscito direttamente da un romanzo di Agatha Christie. Assassinio sull’Orient Express. Ogni ambientazione è accompagnata da personaggi memorabili e da uno stile di gioco specifico. Ad esempio, in un capitolo devi sconfiggere tutti i nemici in condizioni specifiche e in un altro capitolo devi risolvere enigmi con 101 creature. Il gioco non diventa noioso rapidamente. Non certo perché in tutti i combattimenti sei accompagnato da un pubblico entusiasta ma imprevedibile.

Fortunatamente, Mario non deve fare tutto da solo. Come il suo predecessore, Paper Mario: Il Portale Millenario utilizza un sistema di partner. I partner sono utili durante le battaglie e ti danno nuovi poteri al di fuori delle battaglie. Con uno puoi volare per brevi distanze, con l’altro puoi letteralmente sprofondare nel terreno. I partner sono tutti personaggi meravigliosi che rimarranno impressi nella vostra memoria dopo l’avventura. È tutto solo gusto.

READ  Perché dovresti ottenere l'ultimo laptop Huawei
Nintendo.

Ottieni un retroscena, ottieni un retroscena, tutti hanno un retroscena!

Paper Mario: Il Portale Millenario è un capolavoro in termini di dialoghi e testi. Quasi tutti i personaggi hanno nomi, fino al Goomba più casuale di Rogueport. Non finisce qui. Hanno tutti qualcosa di speciale, qualche stranezza. L’enfasi è sull’esotico.

Ad esempio, c’è un Goomba che compra mutandine sporche, anche se non è mai stato chiarito per cosa le usi effettivamente. Se i corvi origliano, parla della transizione energetica del loro amico o della velocità di Internet. Luigi intraprende un’avventura completamente parallela in cui deve salvare la principessa Eclair dal Regno dei Waffle. Lui te lo racconta con orgoglio, mentre i suoi soci ti raccontano come funziona davvero.

C’è anche Bowser, che, frustrato dal fatto che qualcun altro abbia rapito Peach, fa a pezzi l’intero posto ogni volta che è un capitolo dietro di te. Oppure prenditi un momento per volare dritto attraverso un muro o parlare con un poster. Bowser interpreta il ruolo della sua vita con il suo ruolo comico di sollievo.

Carta fresca

La rimasterizzazione in HD di Paper Mario: Il Portale Millenario è presente principalmente nella grafica del gioco. Le enormi strade, i personaggi e gli oggetti di scena di cui è pieno il gioco sembrano molto migliori. Tutto ha una nuova illuminazione, rendendo il gioco molto meno brillante dell’originale per GameCube.

Nel complesso, la rimasterizzazione fa molto lavoro per rendere il gioco più dinamico e suggestivo. La musica gioca un ruolo importante in questo. La colonna sonora della versione originale era già molto forte, ma la rimasterizzazione ne approfitta rendendo la musica dinamica. La musica a Rogueport, i ritmi della battaglia, tutto cambia a seconda di ciò che fai. Durante un litigio ti fermi a pensare un attimo? Poi la musica cambia in una versione più calma e ritmata. Stai entrando in un negozio a Rogueport? Quindi ottieni una versione muzak della musica. Tutti questi piccoli cambiamenti contribuiscono a rendere il mondo più dinamico.

READ  Puoi nascondere il tuo stato online in WhatsApp beta su Android

Sfortunatamente, il gioco non innova molto in termini di gameplay. Ci sono alcuni piccoli miglioramenti. Puoi cambiare partner più facilmente e ci sono nuove opzioni di viaggio veloce all’interno di Rogueport. Questi emendamenti sono molto apprezzati, ma non affrontano il vero problema. Alcune parti del gioco soffrono di resistenza. Percorrere più volte la stessa lunga distanza e combattere gli stessi nemici è estremamente noioso. Nintendo avrebbe potuto fare di più lì. Nonostante queste piccole critiche, il gioco ha senza dubbio successo.


Paper Mario: Il Portale Millenario è ora disponibile per Nintendo Switch.

Conclusione

La rimasterizzazione in HD di Paper Mario: Il Portale Millenario fa quello che dovrebbe fare. Con una grafica migliore e aggiornamenti musicali, conferisce un aspetto classico, senza tempo e fresco. Le generazioni che non hanno avuto la possibilità di giocare all’originale ora hanno la possibilità di provare un fantastico gioco in prima persona e di avere tutte le strane storie e i personaggi rimasti impressi nei loro cervelli.

Punti in più

  • Un’avventura travolgente e ricca di eventi
  • Personaggi forti e dialoghi ben scritti
  • Miglioramenti grafici e musicali
  • Miglioramenti della qualità della vita

Negativi

  • Poca innovazione in termini di gameplay