QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Recensione |  Redfall – PlaySense

Recensione | Redfall – PlaySense

Recensione | caduta rossa – Arkane Studios è in circolazione da un po’ e lo sviluppatore è noto per i suoi titoli simpatici, anche se un po’ strani, come Dark Messiah of Might and Magic, Dishonored, Prey e, più recentemente, Deathloop. Nel 2010, Arkane è stata acquisita da ZeniMax Media, che a sua volta è stata acquisita da Microsoft nel 2021. Dopo più di due anni, hanno ora rilasciato il loro primo vero gioco sotto il gigante del software: Redfall. Con questo titolo, Arkane tenta di inserire il suo stile inconfondibile in un formato cooperativo. Lo studio è sempre stato ambizioso nei suoi concetti e questo non è diverso nel caso di Redfall, indipendentemente dal fatto che anche Arkane Studios sia riuscito a realizzare tali ambizioni, puoi leggerlo in questa recensione.

Anemia

L’ultimo progetto nel lavoro di Arkane ti porta nella città immaginaria di Redfall, nel Massachusetts. Dopo un esperimento scientifico fallito della compagnia farmaceutica Aevum, Redfall viene invasa da un’orda di vampiri e l’area viene isolata dal mondo esterno. Tocca a te e alla tua squadra affrontare le forme dei vampiri (e i loro servitori umani) e scoprire il mistero dietro gli eventi di Redfall. Il team artistico di Arkane è al meglio, perché le fantastiche scene tagliate simili a fumetti servono la storia altrimenti blanda, a cui viene data una certa sostanza attraverso le lettere e le note iconiche sparse per il mondo.

Redfall è uno sparatutto narrativo in prima persona che puoi giocare anche in cooperativa. Il gioco inizia con la selezione del tuo personaggio, di cui ce ne sono quattro in totale e ogni personaggio ha le sue abilità uniche. Puoi scegliere tra Jacob Boyer, un ex mercenario con un magico fucile da cecchino e un pratico corvo che può esplorare la zona, o Layla Ellison, una studentessa che si risveglia con poteri telecinetici dopo aver fallito un esame medico. Il mondo aperto della città è diviso in diverse aree, il che aggiunge una certa varietà agli ambienti che esplori, come cinema, foresta, porto e molto altro.

READ  Come cambiare il tuo indirizzo di casa su Google Maps

L’atmosfera è buona: le strade di Redfall sono quasi vuote, il che è appropriato a causa dell’assedio dei vampiri e questo aggiunge un po’ di atmosfera. Ti senti davvero uno dei pochi sopravvissuti – ci sono altri NPC, spesso con il tipico accento “Bahston” – e quella solitudine è accompagnata solo dal mormorio cupo della marmaglia che ti aspetta lontano o dietro l’angolo, o il cattivo The Hollow Man, che trasmette le sue oscure parole alla radio. Ma abbiamo comunque detto tutto, perché a parte l’atmosfera, questo fantastico stile artistico non prende vita. Il mondo sembra noioso, non fa nulla in termini di suono che ti lascerà a bocca aperta, il che in questo senso non è affatto impressionante, inoltre c’è pochissima interazione con Arkane da trovare.

cosa sei esattamente

La storia è composta da missioni e missioni secondarie, che vengono distribuite da alcuni sopravvissuti che desiderano salvare Redfall. Queste missioni spesso si riducono a “andare al punto A o B” e uccidere alcuni nemici lì o raccogliere un oggetto qui”. Tristemente dedotto nel caso di Redfall. Gli spari sono solidi e le armi hanno un buon feedback, anche se l’effetto sui nemici è al di sotto della media. Man mano che le missioni avanzano, sarai ricompensato con bottino – armi con codice colore con statistiche in stile Borderlands, con l’arma che spara l’attaccante che è la più bella di tutte – e punti esperienza che puoi spendere nell’albero delle abilità del tuo personaggio.

Tuttavia nelle prime ore si è già sommersi da armi come pistole, doppiette (cecchini) e doppiette – che, nonostante la loro varietà, sono difficilmente distinguibili tra loro – e il combattimento è molto agevole. Anche alla massima difficoltà durante il primo playthrough non siamo morti una volta e molti riquadri sono più forti dei nemici che affronti e lo stesso vale per una manciata di boss. In cooperativa, la sfida è completamente ridotta a zero e le schermaglie finiscono prima ancora di iniziare. Difficilmente riusciamo a utilizzare le abilità uniche dei personaggi, poiché semplicemente non sono necessarie e rallentano il noioso combattimento.

READ  Anteprima | parete di fondo_ | Jim Quarter

Tuttavia, il peccato più grande è che Redfall mina completamente il proprio concetto, perché le sinergie e i set di abilità previsti tra i personaggi non vengono mai discussi. Quindi sei davvero impegnato a correre senza pensare da un posto all’altro sparando a nemici altrettanto stupidi lungo la strada. Avevamo ancora qualche speranza quando, durante una missione secondaria, abbiamo visto un calo di rifornimenti in lontananza e abbiamo dovuto cercare utilizzando punti di riferimento nel paesaggio. Sfortunatamente, sullo schermo sono apparsi i segni del bersaglio e la maratona è ricominciata. Redfall non è del tutto sicuro di che tipo di gioco vuole essere: un simulatore narrativo immersivo o uno sparatutto MMO di Destiny con i vampiri. Invece, cerca di essere tutto e alla fine ha una grassa crisi di identità.

Bug, bug…

Sfortunatamente, questa non è l’unica crisi che sta attraversando il gioco. C’era molto da fare sulla mancanza di una modalità a 60 fps (su console), ma raggiungere i 30 fps su base regolare sembra molto. Indipendentemente dalla risoluzione o dalle impostazioni utilizzate, il frame rate si blocca assolutamente ogni volta, mentre il nostro hardware è molto al di sopra dei requisiti di sistema consigliati. Normalmente possiamo ancora trovare una spiegazione per questo, ma in questo caso non è così. Redfall non è graficamente un volantino rumoroso. Inoltre, l’open world è molto piccolo e l’ambiente è vuoto, quindi possiamo solo indicare una scarsa ottimizzazione come scusa per il costante calo di frame. Questi tipi di problemi di prestazioni fanno aumentare la pressione sanguigna, ma questa è solo la punta di un’enorme montagna di difetti tecnici.

Pensa a bug noti come pezzi di arredamento che fluttuano nell’aria, nemici che rimangono in una posizione a T e problemi di ritaglio necessari. Inoltre, a volte il gioco ha problemi ad avviarsi, quindi devi forzarlo a chiuderlo per riprovare. Non abbiamo riscontrato arresti anomali, ma abbiamo riscontrato che le texture si caricavano troppo tardi e nonostante il mondo aperto relativamente piccolo, sei costantemente afflitto da pop-up. Il ciclo del giorno e della notte sembra essere fuori controllo e anche il tempo cambia di momento in momento. E così è notte, poi improvvisamente giorno, seguito da pioggia, nebbia, sole, e improvvisamente è di nuovo notte mentre siamo a pochi minuti di distanza. A ciò si aggiungono i problemi più notevoli che ti impediscono di goderti il ​​gameplay.

READ  Google Pixel 6 Pro potrebbe essere già trapelato nel video pratico

E ancora più errori!

Ad esempio, Duke Nukem 3D (1996) ha un’interattività più realistica di Redfall. Questo non dovrebbe importare, se non fosse per il fatto che neanche Redfall è statico. Un momento puoi rompere un bicchiere e il momento dopo non puoi. Lo stesso vale per i nemici uccisi. Un momento lo spari dritto attraverso l’oggetto e il momento successivo l’oggetto sembra improvvisamente fatto di cemento. A volte il sangue esce ea volte no. A proposito, quel sangue sembra esilarante e l’animazione è così limitata che Arkane sembra aver dimenticato che la fisica dei ragdoll esisteva molto tempo fa. Infine, dopo la morte, le teste continuano a muoversi in modo innaturale, senza avere nulla a che fare con la posizione. Anche se Redfall è un titolo ad accesso anticipato, è comunque piuttosto scadente.

Dopo tre paragrafi penseresti che siamo dove siamo in termini di difetti tecnici, ma sfortunatamente nulla potrebbe essere più lontano dalla verità. Soprattutto l’illuminazione nel gioco causa inconvenienti. Un attimo una parte dell’ambiente si illumina, ma dopo pochi passi in una certa direzione, improvvisamente non si illumina più. È qualcosa che devi vedere di persona per capire quanto sia fastidioso. Inoltre, le ombre appaiono in modo casuale, sfarfallano continuamente e sono costituite da bordi frastagliati piuttosto che da linee pulite. Ad ogni modo, la trama è nitida un momento piuttosto che il successivo. Separatamente, sono tutte piccole cose che difficilmente danno fastidio. Inoltre, questa è una storia completamente diversa ed è difficile capire perché un gioco sia stato messo sul mercato in uno stato simile. Non è che puoi ignorarlo.

Giocato su: Computer.
Disponibile anche presso: Xbox Serie X | S.