QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Renate Schott: “Penso che l’hype attorno a Evinpool sia più che giustificato” | Jiro

Rinat Schott dà un’occhiata al giorno di riposo della prima metà del giroscopio. “Evinebol vuole trasformare una mentalità vincente in realtà”, chiede Raina Shot nel podcast de Tribune. Anche Bernal sembra molto forte, ma gli ha mostrato una bomba a orologeria?

“È fantastico essere qui subito.”

Finora era un sogno del belga Jiro. Ho una leggera atmosfera anni ’70, con Evenepoel in cima alla classifica.

Le squadre belghe hanno già accumulato 4 vittorie: Lotto-Soudal ha vinto due volte con Ewan, Albissen-Phoenix ha già vinto da Merlier e Intermarché-Wanty-Gobert con Van der Hoorn.

Poi ci sono anche i posti d’onore, ad esempio Gianni Vermeersch. È fantastico coprire subito Giro come giornalista.

Video: Merler corre verso la vittoria nella seconda tappa del Giro

“Da domani inizierà un nuovo mondo per Evenepoel”

Rymco fa un ottimo lavoro. Penso che superi le aspettative. Penso che l’hype sia più che giustificato.

Evenepoel sta solo cercando di conquistare il cucciolo nella sua mente. È il tipo vincente e vuole trasformare la sua mentalità in realtà.

Ora ha corso 10 giorni consecutivi per la prima volta nella sua carriera. Domani inizierà un nuovo mondo per lui. Penso che lo stesso Rymco non conosca i suoi limiti al momento.

Sono molto curioso di sapere cosa succederà nei prossimi giorni. Si parte domani con la tappa della Strade Bianche, anche se più adatta a Bernal.

L’endurance sarà cruciale per la tappa Queen di lunedì prossimo. Questo è per Evenepoel.

Renate Schott

Sabato è l’arrivo allo Zoncolan, lungo il presunto versante meno ripido. Ma negli ultimi 700 metri si ottiene un picco brutale del 27 percento. Sono curioso di sapere come ha gestito Evenepoel.

Il lunedì in questo giroscopio attende la tappa della Regina con Fedaia, Pordoi e Giau in viaggio (3 salite sopra i 2.000 metri).

Questa è una fase in cui la resistenza è fondamentale. Sebbene Evenepoel abbia 3 anni meno di Bernal, questa fase è nel migliore interesse del nostro connazionale.

Nell’ultima settimana abbiamo avuto altre 3 persone in salita (Sega di Ala, Alpe di Mera e Alpe Motta). Succederanno molte cose in questa pazza terza settimana di Jiro.

“Deceuninck-Quick Step potrebbe salvarsi per l’ultima settimana”

Si è tentati di attendere con impazienza l’esperienza del tempo definitivo, poiché così tanta acqua fluirà effettivamente nel mare dalle Dolomiti.

In effetti, è molto semplice: meno tempo perde Evineboel contro Bernal, maggiori sono le possibilità che Evenboule giochi una presa gigantesca nel primo round grande.

E se Evenepoel fosse abbastanza circondato da vincere Gero? Deceuninck-Quick Step è qui con Almeida, Masnada, Knox, Serry, Cavagna e Honoré. Tutte le pedine possono essere usate in salita.

Il fatto che Bernal abbia la maglia rosa è lo scenario perfetto per Deceuninck-Quick Step. La squadra ora può risparmiare per la terza settimana. Lascia che Ineos faccia il lavoro sporco per i prossimi giorni.

“Ineos non si sente a suo agio”

Ieri mi è piaciuto molto il match tra Evinebol e Bernal nella gara dei pesi medi. Quello è stato un grande momento.

Bernal non era molto lirico dopo quello. Immagino che pensasse che fosse una situazione così fastidiosa, perché Evenbuell era andato troppo pieno.

Evenepoel non è noto per essere un corridore, ma ci vogliono solo 2 secondi. Quindi Eneos doveva mettere una pedina (Narvaez) davanti a Evenbuell, altrimenti ci sarebbero voluti 3 secondi.

Ebbene, la differenza è sempre stata solo un secondo tra Evinebol e Bernal. Ma questo dimostra che sono a disagio con lei in Ineos. Altrimenti Bernal l’avrebbe lasciato.

Bernal ha sparato un dardo lì. Il fattore decisivo non sarà alla fine del conto. Ma il fatto che ieri stessero lottando per un secondo in più lo rende ancora più interessante.

“Il problema è che Bernal è apparso bomba a orologeria?”

Bernal sembra molto forte. Solo domenica ha annunciato che le gambe gli facevano più male della schiena.

Questa schiena è il suo tallone d’Achille. Bernal lo cura tutti i giorni, prima e dopo la tappa. Bernal deve anche fare esercizi specifici per questo. Niente di tutto questo è chiaro.

Soffrivo anche di mal di schiena. Se poi devi salire in alto con un problema alla schiena, puoi chiederti se questa non è una bomba a orologeria oppure no.

Il fronte mentale di Bernal è al suo apice. La mia nuova ragazza è qui ogni giorno all’inizio e alla fine. Anche questo sembra dare le ali.

Scarica il podcast di De Tribune

READ  Il presidente brasiliano risponde alle critiche di Cuba America: "Tutto è deciso". Copa America