QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Rendimenti obbligazionari dell’Eurozona in calo, Italia a fuoco

E la Banca centrale europea è destinata ad aumentare i tassi di interesse per la prima volta nel 2011 giovedì, annunciando i dettagli di un nuovo strumento per frenare la pressione del mercato obbligazionario, con gli investitori riluttanti a spingere i tassi di interesse in un modo o nell’altro.

Il rendimento del Bund tedesco a 10 anni di riferimento è sceso di quasi 20 punti base (bp) finora questo mese, mettendo il rendimento sulla buona strada per interrompere un trend di volatilità a sette mesi.

(Grafico: tasso Bund tedesco sulla buona strada per rompere i guadagni di 7 mesi,

)

Le preoccupazioni per le forniture di gas in Europa hanno alimentato i timori di una recessione e i rendimenti obbligazionari sono scesi dai massimi pluriennali poiché l’inflazione ha spinto l’inflazione al di sopra delle preoccupazioni degli investitori.

La notizia di lunedì che Gazprom ha utilizzato la forza maggiore su alcune forniture di gas ha sollevato i timori che la Russia manterrà chiuso il gasdotto Nord Stream 1 dopo il 21 luglio, quando terminerà il periodo di manutenzione annuale.

Tuttavia, lunedì i prezzi del gas europeo sono scesi al livello più basso in più di una settimana, con gli analisti che affermano che i mercati hanno ora prezzato una quantità significativa di cattive notizie.

Il rendimento del Bund tedesco è sceso di 2,5 punti base a 1,19 all’inizio degli scambi. Anche gli oneri finanziari italiani sono stati contenuti, con l’obbligazione a 10 anni che ha reso 3 bp al 3,34%.

Nuove turbolenze politiche in Italia hanno pesato sulle obbligazioni italiane, ma senza nuove notizie per risollevare i mercati, sembrava essere in corso una modesta ripresa.

READ  L'Italia rafforza le operazioni Corona: è richiesto il Corona Pass per ristoranti e bar e molti luoghi pubblici all'estero

“Sia per il gas che per i Btp, l’assenza di ulteriori rialzi sembra essere sufficiente per la ripresa”, ha affermato Michael Leister, responsabile della strategia sui tassi di interesse di Commerzbank.

In Italia il premier Mario Draghi dovrebbe parlare mercoledì in parlamento. Draghi ha rassegnato le dimissioni la scorsa settimana dopo che il movimento populista 5 stelle ha rifiutato di sostenere il governo con un voto di fiducia al Senato.

Quelle dimissioni sono state respinte dal presidente Sergio Mattarella e non è chiaro se Draghi cambierà idea.