QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Ricerca sulla radioterapia promettente per l’epilessia

Ci sono circa 130.000 pazienti con epilessia cronica nei Paesi Bassi. Attualmente non è disponibile alcun trattamento curativo per alcuni pazienti con epilessia cronica. Né i farmaci né la chirurgia cerebrale sono una soluzione permanente per loro.

irradiazione precisa

Ecco perché Maastricht UMC+ e Maastro, in collaborazione con centri per l’epilessia e UMC, hanno avviato una nuova ricerca sul fatto che la chirurgia cerebrale possa curare l’epilessia. “In questo studio, vedremo se possiamo offrire un altro trattamento, che è la micro-irradiazione della parte del cervello in cui ha origine l’epilessia”, afferma la radioterapista Danielle Akers. L’applicazione di questo rimedio all’estero mostra risultati promettenti. Ma nei Paesi Bassi questo non viene rimborsato dalla compagnia di assicurazione sanitaria. “Ecco perché abbiamo richiesto un beneficio da Promising Care, in modo che il rimborso sia possibile dopo il completamento con successo di questo studio”.

Supporta 2,3 milioni

Le lezioni inizieranno questo autunno. Zorginstituut e ZonMw hanno concesso a questo scopo un sussidio di 2,3 milioni di euro. La sovvenzione consente di prendere in considerazione gli effetti, gli effetti collaterali, la qualità della vita e i costi di questo nuovo trattamento e viene effettuata in collaborazione con i centri nazionali per l’epilessia e gruppi di lavoro nazionali e regionali di chirurghi dell’epilessia.H L’Associazione dei malati di epilessia.

tassa

I gruppi di lavoro regionali olandesi per la chirurgia dell’epilessia si incontrano mensilmente per determinare quali pazienti possono essere sottoposti a chirurgia cerebrale. Questo dovrebbe includere circa trenta pazienti all’anno. I pazienti che partecipano allo studio saranno divisi casualmente in due gruppi. Dopo il sorteggio, i pazienti vengono seguiti per almeno due anni per determinare l’effetto del trattamento.

READ  La Germania riceve il primo vaccino contro il vaiolo delle scimmie nell'Unione Europea