QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Rick parla con Judith che si è ripresa dal cancro: ‘Non prendere il sole così stupida’

All’ascoltatore Judith è stata diagnosticata una malattia terminale un anno fa. Aveva un melanoma con 14 metastasi. Ne ha parlato a Rick: “Poiché ci sono tecnologie così buone e la scienza è avanzata finora, sono sopravvissuta e ora sono pulita. Era quasi incredibile. Se avessi avuto questa malattia 15 anni fa, non sarei sopravvissuta .”

“Non prendere il sole così stupidamente”

Il melanoma è una forma di cancro della pelle. Spesso può essere identificato da una macchia sulla pelle o da un neo che cambia. Non è sempre così, Judith ha scoperto la malattia attraverso un nodulo sotto l’ascella. “Da piccola bruciavo molto”, dice Judith. “A causa della radiazione solare, per me è successo in modo naturale. Ecco perché è così importante che le persone non prendano il sole in modo così stupido e inizino a proteggersi”. Poiché Judith ha scoperto un nodulo, inizialmente pensava che fosse un cancro al seno. La scansione PET ha mostrato che si trattava di melanoma e che si era già diffuso molto. Se Judith può dare una cosa alla giovinezza, è questa: “Evita il sole. L’abbronzatura non è più di classe”.

Immunoterapia

I medici hanno suggerito di iniziare l’immunoterapia. Questa è una forma di farmaco che dovrebbe garantire il rafforzamento del sistema immunitario. Il trattamento assicura che il sistema immunitario riconosca, rimuova e quindi distrugga le cellule tumorali. Tuttavia, non è piacevole: ho avuto tumori per 3 mesi durante il trattamento. Ma dopo tre mesi ho iniziato a lavorare e tutti i miei tumori sono stati assorbiti, per così dire, come in un aspirapolvere. Non ho nemmeno avuto un intervento chirurgico. Quando sono andato dall’oncologo quel giorno, mi ha detto: ‘Non devi tornare indietro. “

READ  “I medici prescrivono antipsicotici pesanti per problemi di sonno” | L'interno

Come ha affrontato Judith la notizia con cui non ha avuto molto tempo per convivere? Ha mai perso la speranza? Ascolta l’intervista qui sotto.