QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

riconsiderare. La Casa de Papel 5.2: Un addio emozionante | tv

tvI creatori di “La Casa de Papel” hanno giocato abbastanza con i piedi dei loro fan. Non solo l’attesissima quinta stagione si è divisa in due parti, con non meno di tre mesi di silenzio radiofonico, ma la prima ha anche contenuto uno dei momenti più scioccanti nella storia del successo di Netflix. E se dovessi fare passi più emotivi in ​​quest’ultimo pezzo? Sta solo migliorando da qui? Evelien Delgouffe lo scoprirà per te nella nostra Guida alla visualizzazione.




Se “Game of Thrones” ci ha insegnato qualcosa, è che tutto dipende dal finale di stagione. Non importa quanto siano state buone le stagioni precedenti, sono le ultime ore che fanno o fanno spettacolo. Inoltre, abbiamo anche appreso che le finali di stagione sono raramente realizzate con i materiali giusti per soddisfare i fan unanimi. E c’è molto in gioco in quest’ultima parte de “La casa de papel”. La casa di carta sarà ben incorniciata? O vengono incautamente messi nel trituratore?

I realizzatori hanno già mantenuto la parola data: la seconda parte è di tutt’altro calibro rispetto alla prima. Siamo così felici. I nostri stomaci non potevano sopportare più cliché di war porn. A questo proposito, la seconda parte si concentra interamente sulla creazione di una grande scena d’addio, un addio emotivo in cui i componenti amati della serie vengono messi in una pentola a pressione e hanno permesso a “Casa” della vecchia scuola di rivivere completamente.

Come nella prima parte, i flashback con Berlino sono abbondanti, anche se gradualmente iniziano a dimostrare il loro valore. Una volta che il Professore ha ingoiato il suo dolore per Tokyo e ritorna alla sua vecchia forma, la serie passa alla sua marcia più oleosa per la prima volta da molto tempo: creare eccitazione senza spargimento di sangue, ma con il massimo di colpi di scena e trucchi del poker abilmente innovativi. Come una pallina in un flipper, la storia è girata in tutte le direzioni per poi approdare alla risposta alla domanda che ci poniamo da troppo tempo: riuscirà la banda a saccheggiare novanta tonnellate d’oro e nel più grande colpo del mondo? ? La storia scivola via?

READ  Il candidato sembra soffocare nel film americano The Masked Singer e smette di esibirsi: "Qualcuno deve andarci" | televisione

Non saremo soddisfatti qui con questa risposta. Ma è chiaro che i creatori vogliono trattare i loro fan con compiacimento e osano esagerare sfacciatamente. La tipica scena di inseguimento non è abbastanza speciale a questo punto della serie, Álex Pina trova acrobazie simili molto più divertenti con un neonato a bordo. E questo membro un centinaio di ore dopo essere stato rinchiuso in una banca trova ancora l’energia per fare uno spogliarello, e chiede anche ulteriori chiarimenti. Il fatto che a volte la storia possa assumere proporzioni fantastiche la dice lunga su quanto si sentano in colpa i creatori della storia per ciò che hanno fatto a Tokyo. Ma lasciare che le cose vadano troppo lisce e lasciare che la banda distrugga “Bella Ciao” troppo presto è sempre una buona scusa per lanciare un’altra svolta improvvisa e snervante per assicurarti di rimanere fino al traguardo.

Il che ci porta senza soluzione di continuità al verdetto finale: ci si può fermare a un picco quando quel picco è già indietro di diverse stagioni? Ebbene, “La casa de papel” ha trovato il modo. E dopo una profonda riflessione – cioè, a giudicare dalla quantità di musica epica, i momenti di speranza del fazzoletto e dei fuochi d’artificio – ci sembra anche l’unica persona appropriata per sigillare questa epoca in bellezza.

Stream o navi?

Flusso. Un finale contorto, pieno di suspense, esagerato ed emozionante che risponde a tutte le tue domande.

i nostri voti

La seconda parte della quinta stagione de “La casa de papel” può essere guardata integralmente su Netflix.

Leggi anche

Film e serie di Natale tanto attesi: ecco cosa vedrai su Netflix, Disney+ e Streamz a dicembre

READ  I "traditori" si pugnalano alle spalle a vicenda? "Walter è malato, ha bisogno di uscire".

riconsiderare. ‘De Kraak’: ‘Jane Purvits avrà il carisma necessario, ma neanche lui è un professore’

riconsiderare. “La ruota del tempo”: “Il tempo guarisce tutte le ferite. Ma non questa”.