QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Rio de Janeiro ha registrato più morti che nascite per sei mesi consecutivi | all’estero

Rio de Janeiro, la seconda città più popolosa del Brasile, ha registrato 36.437 morti a marzo. Questo è il 16 percento in più rispetto al numero di nascite in città. Ryo ha notato questa triste situazione per il sesto mese consecutivo. In almeno altre dieci città brasiliane abitate da almeno mezzo milione di persone, il mese scorso sono morte più persone di quante ne siano nate. Ovviamente questo ha qualcosa a che fare con il Covid-19.




Il Brasile è stato duramente colpito dalla pandemia Corona. Sono emerse nuove varianti più contagiose, che hanno fatto aumentare i numeri. Anche il fatto che alcune persone non lo prendano sul serio quando si tratta di rispettare le distanze sociali non ha aiutato. I governi stanno lottando per controllare l’epidemia nel paese. Questo può essere visto anche nella relazione negativa tra tassi di natalità e mortalità.

Secondo un conteggio della Johns Hopkins University, 77.515 persone sono morte a causa del Covid-19 in Brasile nell’ultimo mese. Nello stesso periodo, il paese ha registrato più di 2 milioni di nuovi casi. Dei 26 stati brasiliani e di una regione federale, solo tre hanno ancora raggiunto un tasso di occupazione dell’80% o più nelle unità di terapia intensiva ospedaliera.

Una donna mette una rosa su un materasso per simboleggiare le vittime del COVID-19. © Agence France-Presse

Anche la campagna vaccinale è lenta in Brasile. 21,1 milioni dei 210 milioni di brasiliani hanno ricevuto almeno un’iniezione. Almeno 1,5 milioni di loro hanno già ricevuto una seconda iniezione, ma la stanno ancora aspettando.

Il presidente Jair Bolsonaro è stato criticato per il suo sfortunato approccio al Coronavirus nel suo paese. Ha preso il virus da solo, ma ha sempre continuato a ridurre il rischio. L’ha chiamata “l’influenza”. Crede nei vaccini e recentemente ha contattato la Russia per un potenziale accordo su un vaccino SputnikV. Allo stesso tempo, continua a insistere sul fatto che l’economia dovrebbe avere la precedenza sulle rigorose misure del coronavirus. Proprio la scorsa settimana, ha detto che non avrebbe mai accettato un blocco nazionale per contenere il virus. “In quale paese del mondo non ci sono stati morti?” “Purtroppo, le persone muoiono ovunque”, ha detto Bolsonaro.

Vedi anche:

READ  La guerra commerciale USA-Cina: riconnettersi - De Standaard