QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Ripresa del settore del noce dopo la stagnazione in Italia

“Dopo un ottobre critico e un novembre difficile per l’industria del noce, i numeri di dicembre tornano a essere buoni, in linea con le aspettative di dicembre, se non più vicini a quelli dell’anno scorso”, afferma il direttore commerciale Francesco Perego. Fattore Nuovo Italiano. “Oltre al calo dei consumi generali, le alte temperature degli ultimi mesi non hanno contribuito all’elevata domanda. Ma durante la stagione fredda e le festività, la domanda è di nuovo in aumento e prevediamo buoni risultati negli ultimi giorni dell’anno. .”

Alessandro Annibali e Francesco Perego

“Il mercato delle noci nel mondo sta attraversando un momento difficile: la grande quantità disponibile e la qualità non sempre soddisfacente hanno fatto scendere sempre di più i prezzi. Molti coltivatori in vari Paesi hanno sicuramente subito delle perdite. Sul fronte del mercato, un forte aumento della produzione cinese in California e un importante carry over (vendite di noci dall’anno precedente) ) segnaliamo”.

“Fortunatamente in Italia la calda estate non ha influito sulla qualità delle noci romagnole. Infatti questa stagione è ottima in questa zona e l’approvvigionamento è assicurato. Nonostante le difficoltà di commercializzazione dei primi mesi, stanno iniziando le vendite delle noci romagnole “. Finalmente di nuovo all’altezza delle aspettative. Nonostante il prezzo più basso del solito, le nostre noci sono riconosciute e lo troviamo apprezzato”.

“Alla migliore qualità delle noci contribuiscono anche le corrette tecniche di coltivazione. Prima di questo c’è la ricerca e l’applicazione della tecnologia. Infine, vorrei sottolineare che in questo periodo stiamo lavorando per ottenere la certificazione GlobalGAP per le noci. Il guscio della nostra L’Azienda Agricola San Martino, che renderà le nostre noci ancora più attraenti per i rivenditori, richiedono la certificazione come condizione per vendere i prodotti a marchio proprio”.

READ  L'Olanda è stata quarta nella finale della Coppa delle Nazioni EEF e l'Italia ha vinto l'oro all'ultimo minuto

New Factor ha deciso di iniziare a rivedere diverse linee esistenti sia nella presentazione che nella gamma nel 2022 e lavorare su nuovi prodotti da lanciare nel 2023. Si cercherà di colmare eventuali lacune attraverso l’analisi di mercato e si rivisiteranno i “classici” che hanno fatto grande l’azienda.

“I prodotti lanciati quest’anno, il marchio internazionale Wonderful pistacchi sgusciati, ne siamo i distributori esclusivi per l’Italia, e siamo molto soddisfatti dei risultati. Confermano quanto sia fondamentale l’innovazione di prodotto in un settore che punta su una gamma molto ampia e quasi ‘al miglior prezzo’.”

La fine dell’anno è tempo di bilanci: “Penso che quest’anno sia un momento di transizione per tutti. un anno non si può ripetere”, conclude il regista.