QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Rishi Sunak ha abbastanza sostegno per candidarsi al Primo Ministro britannico, ma anche Boris Johnson si sta preparando

partito ieri Penny Mordaunt, la leader conservatrice della Camera dei Comuni britannica, è la prima a sapere di essere una candidata ufficiale. Non è stata una grande sorpresa, dato che era in corsa da molto tempo per succedere a Boris Johnson. Mi sono ritirato poco prima del voto finale. Mordaunt ha precedentemente servito come ministro nei governi di David Cameron, Theresa May e Boris Johnson. Attualmente è anche presidente dell’organo consultivo tra i politici e il monarca britannico. Secondo BBC Public Radio, attualmente ha (sabato mattina, editore) 21 parlamentari dietro di lei.

Anche le probabilità sono quelle Rishi Sunak, l’ex ministro delle finanze, tornerà a correre alla guida del partito. Secondo i suoi sostenitori, ha già ottenuto il sostegno richiesto da 100 parlamentari conservatori. Sunak era già un rivale di Liz Truss più di un mese fa. Fu anche uno dei primi membri del partito ad avvertire che i suoi piani economici sarebbero finiti in un disastro. Lo stesso Sunak non ha ancora ufficialmente presentato domanda per correre, ma dovrebbe farlo nelle prossime ore o giorni. Ha il sostegno dell’ex ministro Sajid Javid, del ministro Tom Tugendhat e dell’ex ministro Matt Hancock, tra gli altri.

Poi c’è – sorprendentemente – Boris Johnson. Sì, l’ex Primo Ministro che ha dovuto dimettersi due mesi fa dopo l’incidente dei Mille. Secondo la BBC, ha il sostegno di 44 legislatori, tra cui Suila Braverman, che si è dimessa da ministro dell’Interno pochi giorni fa. Secondo la BBC, ha interrotto la sua vacanza nella Repubblica Dominicana mentre si recava nel Regno Unito. SkyNews crede che Johnson sia con la sua famiglia e che lui sia lì classe economica Lui vola. La sua presenza ha suscitato reazioni contrastanti da parte dei compagni di viaggio, secondo SkyNews. Potrebbero esserci stati dei fischi.

READ  Un alto consigliere del presidente Putin, fuggito dalla Russia, è stato portato d'urgenza in ospedale

Johnson sarebbe dovuto atterrare all’aeroporto di Londra questa mattina. Resta da vedere se farà una dichiarazione successiva.