QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

RIVM: il vaccino antinfluenzale 2021-2022 sembra funzionare meglio del previsto

Foto: Katharina Glazenburg

Il vaccino antinfluenzale per l’attuale stagione influenzale sembra funzionare meglio del previsto. Lo dimostrano i dati preliminari della collaborazione europea I-MOVE, a cui partecipano anche ricercatori di RIVM e Nivel. A causa della notevole incompatibilità tra i virus dell’influenza circolanti ei virus nel vaccino antinfluenzale, i ricercatori si aspettavano in precedenza un’efficacia più limitata.

Dati preliminari mostrano che l’efficacia dell’attuale vaccino antinfluenzale previene il 36% di infezione da virus dell’influenza A (per tutte le età, per l’infezione si va dal medico). Per il sottotipo A (H3N2), che è più comune nell’attuale pandemia influenzale, l’efficacia è del 35%.

i cambiamenti

Il codice genetico del virus dell’influenza è in continua evoluzione. Di conseguenza, la proteina all’esterno del virus può cambiare in modo che non corrisponda completamente al virus nel vaccino somministrato: quindi stiamo parlando di una mancata corrispondenza. Tuttavia, questo non significa che il vaccino non protegga più. L’efficacia è ora del 36%, rispetto a quella delle ultime 10 epidemie di influenza. I ricercatori in precedenza sospettavano che ciò potesse essere inferiore a causa della mancata corrispondenza. Il fatto che l’efficacia sia superiore a quanto precedentemente previsto è positivo. Attualmente è in corso un’epidemia di influenza nei Paesi Bassi.

complesso

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) consiglia ogni anno i migliori ceppi di virus influenzali da vaccinare. Questa stima si verifica sempre a febbraio per la stagione influenzale che si verifica in autunno nell’emisfero settentrionale. A volte ci sono discrepanze e il vaccino non corrisponde bene ai virus che si verificano nella stagione influenzale.

vaccino per l’influenza

Ogni anno, l’influenza provoca molti ricoveri, gravi complicazioni e decessi nei Paesi Bassi. Per questo motivo il vaccino antinfluenzale viene offerto ogni anno a partire dai 60 anni. Il vaccino antinfluenzale viene somministrato anche a persone che hanno una malattia medica cronica, come malattie polmonari o problemi cardiaci. Il vaccino antinfluenzale offerto nei Paesi Bassi protegge da quattro diversi tipi di virus dell’influenza.

READ  Beke: "Tutti gli adulti saranno vaccinati completamente entro metà agosto, ma un solo colpo deve essere sufficiente per ottenere un passaporto per le vaccinazioni" | NOTIZIE DI Instagram VTM

In un piccolo gruppo di pazienti che hanno un rischio significativamente aumentato di un decorso gravemente complicato, è possibile un trattamento precoce con farmaci antivirali ai primi sintomi dell’influenza.

Fonte: RIVM