QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

RTV Maastricht – Danni cerebrali visibili in una fase iniziale del rischio di demenza

Nelle persone che sono a rischio di sviluppare demenza in seguito a causa di uno stile di vita malsano, si possono osservare danni visibili al cervello in una fase iniziale. Ciò è dimostrato da una ricerca condotta da Maastricht UMC+.

L’ospedale è giunto a questa conclusione sulla base di questionari e scansioni cerebrali di 4.164 partecipanti allo studio di Maastricht. Si tratta di uno studio regionale su larga scala sulle cause e le conseguenze del diabete di tipo 2 e di altre malattie croniche.

Il fatto che il danno cerebrale fosse visibile all’inizio non è una buona notizia all’inizio. Tuttavia, c’è un lato positivo della storia. “Le persone possono fare qualcosa per quei cattivi presagi”, ha detto Sebastian Koehler, professore associato.

Ad esempio, si può ridurre il rischio di sviluppare demenza ad una certa età. “Se hai un profilo ad alto rischio di 55, puoi ridurre il rischio di sviluppare demenza, ad esempio, smettendo di fumare o scegliendo una dieta sana. Ci aspettiamo che tu possa anche prevenire ulteriori danni al cervello e problemi cognitivi”.

I risultati dello studio sono stati pubblicati su Neurology, una rivista di scienze mediche dell’American Academy of Neurology.

READ  Felij non sostiene i piani per il Festival de Kro: agosto è davvero troppo presto - Belgio