QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Ruby continua ad espandersi: il primo progetto alberghiero in Italia è realtà

D Rubino Gruppo Continua la sua crescita e porta in Italia la filosofia del lusso slim. In un palazzo storico nel centro di Firenze, Ruby si unisce al Gruppo GB Holding per realizzare il Ruby Hotel e Ruby Workplace da 118 camere, che si estende su una superficie di circa 300 mq.

Per Ruby Hotels guidati dal fondatore e CEO Michael colpito, Presto sarà “Xiao Bella Italia”. Nel cuore del capoluogo toscano, Firenze, nasce il primo hotel di lusso Lean del gruppo alberghiero di Monaco. L’edificio del XIX secolo avrà 118 camere, un bar con caffetteria, una terrazza con patio e un proprio spazio di lavoro.

Nel 2019, Hospitality Management ha visitato Michael Struck, CEO di Ruby Hotels a Monaco di Baviera. “Rotterdam è sulla nostra lista”, ci ha detto. Leggi l’intervista completa Qui.

“Siamo lieti di entrare nel mercato italiano e introdurre la nostra filosofia di lusso snello nel Sud Europa attraverso questo enorme progetto”, ha affermato Julian Mars, Group Director Development di Ruby. “Limitando il design, l’ulteriore centralizzazione e la continua automazione dietro le quinte, rendiamo l’esperienza alberghiera unica e di lusso alla portata dei nostri ospiti. Ci isolano dagli altri concorrenti e supportano le nostre attività di sviluppo, soprattutto in tempi imprevedibili”.

Il Future Ruby Hotel si trova in Piazza della Libertà, poco a nord del centro storico. Il centro storico di San Marco si trova nelle vicinanze con musei e giardini botanici famosi in tutto il mondo, mentre il famoso Palazzo Medici Ricardi e la Fortezza da Passo sono raggiungibili in 10 minuti a piedi.

L’hotel è un edificio storico del XIX secolo e offre – oltre ai consueti archi fiorentini al piano terra – soffitti eccezionalmente alti, quindi alcune camere sono progettate come masoniti; Una bellissima novità per Ruby. La ricostruzione dell’edificio storico è curata dallo studio di architettura fiorentino ‘Genius Loci Architectura’. Gli interni sono stati progettati dal team di progettazione di Ruby guidato da Matthew Ballon. L’immobile, che sarà locato al Gruppo Ruby, è di proprietà del Gruppo GB Holding; Un investitore immobiliare è attivo nel mercato italiano e parteciperà al processo di ristrutturazione. Progenia Spa fornisce consulenza alle parti. In ambito legale, Ruby è stata assistita da Osborne Clark, mentre il Gruppo GB Holding è rappresentato da SLVP International Legal Services.

READ  L'isola dove l'uomo italiano ha vissuto solo per 32 anni e ...

L’Italia è il sesto Paese europeo ad espandere il rubino, dopo Austria, Germania, Regno Unito, Svizzera e Irlanda. Anche a Firenze Ruby continua a seguire la filosofia del lusso sottile dell’azienda: un luogo nel cuore della città, con un design eccellente e una finitura di alta qualità dell’essenziale. Tutti questi sono molto convenienti evitando costantemente cose superflue e inutili. L’apertura dell’hotel è prevista per il terzo trimestre del 2023.