QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Ruud van Nistelrooy annuncia le sue dimissioni da allenatore del PSV dopo un anno: ‘Pochissimo supporto’ | premier League

L’ex attaccante – 35 gol in 70 presenze e 62 in 67 partite di campionato con il PSV – è un’icona del PSV. Lavora lì come allenatore delle giovanili dal 2016, e nelle ultime stagioni è sempre stato un obiettivo della prima squadra.

Questo è finalmente successo la scorsa stagione. Ma rimane per un anno. Il PSV ha annunciato questa mattina che il 46enne olandese ha deciso di lasciarsi andare.

Tuttavia, la collaborazione ha avuto successo. Van Nistelrooy e la sua squadra – tra cui il nuovo diavolo rosso Johan Bakayoko e dall’inverno anche il mercenario Thorgan Hazard – hanno vinto la Coppa d’Olanda e la Supercoppa. Il Feyenoord è stato inavvicinabile nella competizione, con il PSV che è arrivato secondo a una giornata dal traguardo.

Nelle ultime settimane il tecnico e la società hanno avuto molte conversazioni sugli affari interni. Ieri sera i dirigenti e l’allenatore si sono incontrati e si è deciso di concentrarsi sulla prima partita di domenica contro l’AZ e continuare a parlare dopo la stagione, ha scritto il PSV sul proprio sito.

Van Nistelrooy ritiene che ciò testimoni “una mancanza di supporto e sostegno” da parte del club per continuare ancora a lungo. Poi lo ha anche spiegato al gruppo di giocatori e allo staff”. Domenica, Fred Roten assumerà il ruolo di Van Nistelrooy. “Il PSV si rammarica della decisione di Van Nistelrooy e gli è grato per la scala di Johan Cruyff e la Coppa KNVB. “

READ  Juventus e Torino si dividono il bottino nel derby del Torino | TIM Serie A 2021/2022