QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Scansione oculare che mostra ADHD e autismo nei bambini

Ancora spesso diagnostichiamo l’ADHD e l’autismo in modo soggettivo: attraverso questionari e conversazioni. Quanto sarebbe bello se fosse fatta una diagnosi più obiettiva? Potrebbe non essere troppo lontano a causa della sofisticatezza dell’esame retinico.

Alcuni biomarcatori della retina sono esclusivi dell’autismo e dell’ADHD. I ricercatori australiani della Flinders University e dell’Università dell’Australia Meridionale hanno scoperto un modo per rilevare e scansionare questi biomarcatori negli occhi dei bambini.

Le scansioni vengono eseguite utilizzando quello che viene chiamato un elettroretinogramma (ERG). Questo è un test diagnostico che misura la quantità di attività elettrica della retina dopo l’esposizione a uno stimolo luminoso.

Diagnosi difficile
I bambini con ADHD hanno prodotto una quantità di energia ERG superiore alla media, mentre i bambini con autismo hanno mostrato una dose di energia ERG inferiore alla media. Il ricercatore optometrista Dr. Paul Constable è entusiasta dei risultati e vede opportunità per una migliore diagnosi e trattamento in futuro. L’autismo e l’ADHD sono i disturbi dello sviluppo neurologico più comuni nei bambini. Ma alcune delle caratteristiche sono le stesse, il che rende la diagnosi un processo lungo e complesso”.

Una nuova ricerca mira a migliorare questo. Vogliamo sapere esattamente come l’attività della retina si relaziona con gli stimoli luminosi. In questo modo, speriamo di essere in grado di fornire una diagnosi più accurata e precoce di vari disturbi dello sviluppo neurologico”, ha affermato Constable.

I segnali retinici sono comunicati da nervi specifici. Il nostro obiettivo è identificare queste differenze e identificare le vie nervose esatte e i processi chimici che vengono utilizzati anche nel cervello. Se riusciamo a farlo, possiamo identificare le differenze tra i bambini con ADHD, autismo e qualsiasi altro disturbo neurologico”, spiega Constable.

READ  Danielle ha il morbo di Crohn e ha avuto 14 interventi chirurgici in 4 anni: 'ero esausta'

Specchi dell’anima
Il collega ricercatore Fernando Marmolego Ramos afferma che lo studio ha certamente il potenziale per rilevare anche altri disturbi neurologici. “In definitiva, stiamo osservando come gli occhi ci aiutano a dare un senso al cervello”, afferma Marmolejo Ramos. Sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere le anomalie di segnalazione retiniche specifiche dell’ADHD, dell’autismo e di altri disturbi del neurosviluppo. Ma quello che abbiamo scoperto finora è straordinario “, si entusiasma. Ogni giorno diamo uno sguardo al futuro della scienza. E alla fine del viaggio, sembra che gli occhi tradiscano davvero tutto”.

Che cos’è esattamente il disturbo da deficit di attenzione e iperattività?
Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività è un disturbo dello sviluppo neurologico. I bambini con disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) si distraggono facilmente e hanno difficoltà a concentrarsi. Sono molto occupati (iperattivi) e spesso fanno le cose senza pensare (impulsività). Questo può portare a problemi all’interno della famiglia, della scuola, del lavoro e dell’interazione sociale.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), dal 5 all’8% dei bambini viene diagnosticato l’ADHD. Non esiste una cura o una cura, ma ci sono mezzi e trattamenti per curare i sintomi. Il farmaco più famoso è il Ritalin, che contiene il principio attivo metilfenidato. L’ormone del sonno melatonina viene talvolta prescritto per problemi di sonno.

È ancora difficile determinare se un bambino ha l’ADHD o l’autismo. Foto: Supstock

Che cos’è esattamente il disturbo dello spettro autistico (ASD)?
L’autismo è un disturbo dello sviluppo neurologico in cui i bambini agiscono, interagiscono e comunicano in modo diverso dal solito. Imparano anche le cose in modo diverso dai loro coetanei.

READ  Mi è stata posta la domanda sei svenuto?

Più dell’1% della popolazione olandese soffre di qualche forma di autismo o disturbo dello spettro autistico (ASD). La maggior parte delle persone con autismo ha un’intelligenza da normale ad alta. Si stima che circa il 30 per cento abbia una disabilità intellettiva. L’ADHD è relativamente comune nelle persone con autismo.

Secondo lo psichiatra e professore di autismo, Wouter Stahl, l’autismo è “il nome collettivo per caratteristiche comportamentali che indicano menomazioni nelle seguenti aree: interazione sociale, comunicazione, flessibilità nel pensare e agire, filtrare e integrare le informazioni”. Manuale di Diagnostica Psichiatrica Il DSM-5 elenca come criteri, tra gli altri, problemi di comunicazione sociale e interazione sociale, modelli di comportamento, interessi e attività limitati e ripetitivi e ipersensibilità o iposensibilità agli stimoli sensoriali.