QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Scoperta una nuova struttura massiccia nella Via Lattea

Sebbene gli astrofisici studino la Via Lattea da decenni, la nostra posizione speciale e i nostri strumenti di osservazione non ci consentono di scoprire tutte le cose al di fuori di essa, e quando ciò accade, gli scienziati spesso incontrano difficoltà. Ma anche in queste condizioni, è strano che i dispositivi non abbiano mai rilevato uno stormo, una gigantesca struttura galattica che copre più di 3.500 anni. anni luce, recentemente scoperto da astrofisici cinesi.

La struttura appena scoperta chiamata Cattail è una vera anomalia astronomica. È un lungo anello di gas, così grande che gli astronomi non sono sicuri che faccia parte di un braccio a spirale galattica che non abbiamo ancora individuato.

Sebbene questo non sia un segno di una leva della bobina non dedicata, il Cattail è probabilmente il fusibile a gas più grande della nostra zona. essendo Scopri finora. È stato descritto in un articolo accettato da Lettere per riviste astrofisicheDisponibile sul server di prestampa arXiv.

Nuova struttura rivelata osservando la nuvola di idrogeno

la struttura ” Sembra essere il filamento gigante più lungo e più grande della galassia fino ad oggi. La questione di come produrre un filo così massiccio in una posizione galattica così estrema rimane aperta. In alternativa, il Cattail potrebbe essere parte di un nuovo braccio… anche se sorprendentemente il telaio non segue completamente la deformazione del disco galattico. Scrivere gli autori dell’Università di Nanchino in Cina.

Ci sono diversi motivi per cui è difficile mappare la Via Lattea in tre dimensioni. Il primo è che è molto difficile calcolare le distanze degli oggetti cosmici. L’altro motivo è che ci sono molte cose, quindi può essere difficile dire se si tratta di un set grande o solo di un set casuale sparso lungo la linea di vista. Per rivelare tutto questo, un team guidato dall’astronomo Zhongli dell’Università di Nanchino ha utilizzato il radiotelescopio sferico con apertura di 500 metri (FAST) per cercare nubi di idrogeno atomico neutro (HI).

READ  Telegram ti permette finalmente di fare videochiamate a un intero gruppo di amici
Mappatura dell’attrazione dell’atomo di idrogeno neutro HI, che indica la posizione del Cattail. © Zhongli et al 2021

Queste nuvole si trovano solitamente in bracci a spirale galassie Come da noi, studiando le sottili differenze nella luce dell’idrogeno, è possibile determinare il numero e la disposizione dei bracci interni della Via Lattea.

Nell’agosto 2019, gli scienziati hanno utilizzato FAST per cercare le trasmissioni radio HI e i dati hanno rivelato quella che sembrava essere una grande struttura. Quando hanno calcolato la velocità con cui si muove la struttura, hanno avuto una sorpresa: la velocità corrisponde a una distanza di circa 71.750 anni luce dal centro galattico, i confini esterni della galassia.

Interessante struttura enorme

Questa distanza – al di là di qualsiasi braccio a spirale noto in questa parte della galassia – significa che la struttura è estremamente massiccia, lunga circa 3.590 anni luce e larga 675 anni luce, in base ai dati di FAST. Ma quando i ricercatori hanno combinato i loro risultati con i dati osservativi HI4PI di HI, hanno scoperto che potrebbe essere ancora più grande, fino a circa 16.300 anni luce di diametro. Ciò lo renderebbe ancora più massiccio della struttura a gas nota come Golden Belt, che è stata recentemente stimata in 9.000 anni luce di diametro.

La scoperta solleva interrogativi interessanti. La maggior parte dei filamenti di gas si trova vicino al centro della galassia e sono collegati da bracci a spirale. Se è un filamento, non si sa come potrebbe formarsi e stare lontano dai noti bracci a spirale della Via Lattea. D’altra parte, se è un braccio a vite, è anche speciale. Il disco della Via Lattea è traballante e distorto incontrando un’altra galassia molto tempo fa. Tuttavia, la forma del Cattail non corrisponde esattamente a questa deformazione.

READ  Google voleva acquistare Epic Games durante una disputa reciproca - Notizie
Fonti: arXiv