QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

Segui una dieta rigorosa per l’ADHD: dovresti mangiare solo sale, pepe, tacchino, cavolo e riso.

Nei Paesi Bassi, circa il 4% dei bambini di età compresa tra 4 e 12 anni presenta sintomi di ADHD. Secondo l’Ufficio centrale di statistica, si tratta da 50.000 a 60.000 bambini. Si riferisce a sintomi come impulsività, iperattività e problemi di concentrazione.

menu limitato

Segui la dieta Flores-Smit per combattere questi sintomi. Gli è stato permesso di mangiare solo una manciata di ingredienti. “Inizialmente mi era permesso solo pepe, sale, tacchino, cavolo e riso”, ha detto a EditieNL. “L’ho fatto per una settimana e poi abbiamo iniziato a provare sempre più cose in un certo ordine”.

Quindi i risultati sono stati controllati. Flores ha seguito come si sentiva sul calendario. “Stavo andando davvero bene. Ero più calmo di prima”. Normalmente aveva difficoltà a concentrarsi, ma anche questo è migliorato.

Meno sintomi

Flores dice che ora si sente proprio come gli altri ragazzi. “È normale. È davvero bello, perché in questo modo posso prendere voti più alti, concentrarmi meglio e farmi più amici. Ora le altre persone pensano che io sia meno strano”.

I suoi genitori hanno anche notato gli effetti positivi della dieta. “Non prende più farmaci. È davvero incredibile”, dice mamma Maike. “Pensiamo che sia notevole quanto Flores sia persistente con questa dieta. Si accorge immediatamente quando determinati alimenti lo stimolano e questo lo aiuta anche a perseverare”, aggiunge padre Thijs.

Anche Saartje Hontelez, ricercatrice presso l’Università e la ricerca di Wageningen, rileva che la dieta produce risultati positivi. “Vediamo in un gran numero di bambini che rispondono bene alla dieta e che non rientrano più nella categoria dell’ADHD”, ha detto a EditieNL.

READ  Da una "nota sul vaiolo" a un certificato di vaccinazione? Ecco come curavamo le malattie infettive

attività cerebrale

Lo studio ha esaminato la relazione tra l’attività di diverse parti del cervello e il cambiamento dei sintomi dei bambini con ADHD. “Sappiamo che hanno attività diverse in diverse parti del cervello”.

In una di queste parti del cervello, un bambino con ADHD ha meno attività di un bambino senza ADHD. Questa attività aumenta con l’uso di farmaci. “Vediamo lo stesso effetto dopo aver seguito la dieta”, dice Hontelez.

Attraverso lo studio, i ricercatori stanno cercando di scoprire quali alimenti eccitano i bambini con ADHD. Per questo motivo il menu durante questa dieta è molto limitato. “Ha un bel po’ di sostanze nutritive. Ad esempio, puoi avere solo un certo numero di verdure, uno o due frutti e un tipo di carne”.

Non per tutti i bambini

Il processo è durato cinque settimane e l’elenco è diventato più completo. “Dopodiché, la dieta può continuare per altri due anni. E poi la espandi, come sta facendo ora Flores. In parte la dieta di ogni bambino è diversa dal cibo che la provoca”.

Il ricercatore sottolinea che non tutti i bambini con ADHD dovrebbero seguire questa dieta. “È molto drastico. Quindi prima vogliamo sapere come funziona, in modo che non sia esattamente sufficiente quella dieta, ma anche qualcosa che sia facile da ottenere”.