QWERTYmag

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su QwertMag

“Sei così grasso,” disse.

Marlène de Wouters ha lasciato VTM a causa della storia di MeToo. Altri volti sullo schermo parlano del comportamento aggressivo del loro tempo nell’emittente commerciale. “Sei molto grasso”, disse. ‘Fai qualcosa al riguardo.’

Yannick Ferberkoms

Un dirigente dell’azienda la incontrava dopo il lavoro, la invitava a cena nei fine settimana e visitava regolarmente la sua casa. In un programma Viva La Vita De Wouters ora spiega che la storia di MeToo è stata la base della sua uscita.

“Sapevo fin dall’inizio che questi sviluppi erano inappropriati”, dice De Waters. Ma quello che all’inizio non mi rendevo conto era come gradualmente si fosse sviluppato una sorta di meccanismo invisibile per l’abuso di potere. In che modo quel ragazzo ha iniziato gradualmente a fermarlo perché l’ho rifiutato”.

Poiché si rifiutava di accettare le sue avances, iniziò a sabotarla. Secondo lei, a causa della sua interferenza, non ha ottenuto il via libera per un programma all’ultimo minuto. Quando il suo contratto esclusivo è scaduto nel 2002, il suo tempo con l’emittente commerciale è terminato.

La De Wouters non è l’unica a guardare il suo periodo al VTM con una brutta sensazione. Anche Hanne Troonbeeckx racconta per la prima volta Mattina Come ha sofferto di comportamenti illeciti ai suoi tempi nelle trasmissioni commerciali.

Troonbeeckx era una dipendente dell’impresa edile di suo padre, fino a quando non ha iniziato a lavorare in VTM nel 2001 come emittente televisiva all’età di 22 anni. È stata portata avanti con “un sacco di campane e fischietti”, dice. Ma dopo un po’ l’atmosfera è completamente cambiata e sembrava che non potesse più fare niente di buono.

READ  Il cugino della regina Elisabetta restituisce il premio russo | spettacolo

“Cinque minuti prima di andare in onda, all’improvviso ho dovuto presentarmi per un’intervista”, dice Trunbeckx. “Sono venuto da uno dei dirigenti senior del canale. Ha detto che non guardavo. “Ha detto: “Sei troppo grasso”. “Fai qualcosa al riguardo”. Pochi istanti dopo ero già davanti alle telecamere. Ero molto giovane e molto insicuro allora. Quando vieni ucciso in questo modo, ti colpisce duramente”.

L’annunciatrice le ha anche ordinato di prendere lezioni di presentazione con un allenatore. Inizialmente è stata addestrata dalla famosa emittente televisiva Jesse De Calloy. Ma poi ha dovuto noleggiare un altro autobus – molto costoso – dalla stazione. Quando ha confermato che stava facendo tutto bene, la stazione non era ancora convinta delle sue capacità.

La stessa presentatrice ha deciso di andarsene ed è passata anche a VT4, dove, tra le altre cose, Blocco Piede. “Ma questa esperienza mi ha davvero ferito”, dice Trunbeckx. “Quando stavo ancora lavorando in TV, non potevo parlarne perché è un piccolo mondo. Non sapevo se avrei continuato a riceverlo”. Non è una storia di MeToo come quella di De Wouters. Ma questo periodo ha lasciato l’amaro in bocca a Troonbeeckx.

Studio Tarrara

A proposito, questa non è la prima volta che sono apparse storie del genere sui primi anni di VTM. Il canale vide la luce nel 1989 ed era noto all’epoca per le sue feste poiché lo champagne scorreva liberamente. Ma anche come luogo in cui la presentazione inappropriata viene facilmente trascurata. Il periodo è stato l’ispirazione per questa serie Studio Tarrara, dove un personaggio è un pervertito assetato di potere. Secondo i testimoni, questa non era solo una fantasia.

In un’intervista a umorismo Bé De Meyer ha aperto un libro sull’argomento due anni fa. All’epoca era una modella ed è stata reclutata nel 1992 per entrare a far parte del ruota della fortuna Capovolgi le bacheche. Ha anche sperimentato progressi indesiderati mentre lavorava. Quando il produttore le ha chiesto di uscire a cena, ha sentito che voleva di più. De Meyer non era interessato all’uomo, ma decise di andarci comunque. Ha detto che voleva sentire cosa aveva da dirle.

Marlène de Wouters, quando era ancora una protagonista nel VTM.Immagine multimediale DPG

“Durante il corso principale, ha menzionato in modo del tutto impreciso che aveva uno studio dietro l’angolo dove avrebbe dormito se gli andava bene”, ha detto de Maier. Ho detto: ‘Wow, carino! Ma nella mia testa crepita: “Scimmia sciocco. sei sposato. Ho visto tua moglie a una festa la scorsa settimana”.

De Meyer ha anche descritto quel periodo come “tempo libero” sia per uomini che per donne. “Per alcuni, il piacere al di fuori del matrimonio o del sesso sembrava un mezzo per arrampicarsi o addirittura una forma di intrattenimento. Dal cadere nell’armadio all’alzarsi in piedi per baciarsi nel garage sotterraneo: succedeva sempre”.

programmi di realtà

Secondo lo schermo dei volti di quel periodo, lo è Mattina Ho chiamato, dopo tutto si è raffreddato. Molte emittenti femminili affermano di non riconoscersi in queste storie e di essersi divertite con l’emittente commerciale.

In risposta, VTM afferma ancora una volta che l’annunciatore non ha informazioni specifiche su ciò che è accaduto vent’anni fa. Sembra che “non possiamo fare affermazioni sul passato”. “Il comportamento transfrontaliero non è in alcun modo tollerato in DPG Media, la società madre che guida il VTM. Stiamo facendo del nostro meglio oggi per prevenire tali comportamenti e per fornire un ambiente di lavoro sicuro a tutti i nostri dipendenti”.